Gp di Monza, Alonso: “Sono due campioni, combattono sempre al limite”

L'opinione del pilota spagnolo sullo scontro tra Hamilton e Verstappen.

Un altro scontro tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, questa volta al GP di Monza. I due piloti saranno nuovamente al centro di polemiche e discussioni che si susseguiranno per stabilire come l’incidente sia avvenuto.

“Sono due campioni, combattono sempre al limite – ha detto, come riporta AS, Fernando Alonso (ottavo al GP d’Italia) -.

Avendo appena visto l’incidente, è una situazione sfortunata a causa della curva, del piano e del resto. L’auto salta un po’, toccano ruota contro ruota e la gomma fa saltare l’auto. Ma è a una velocità molto bassa, circa 40 chilometri all’ora, e non c’è pericolo”.

“Non credo che sia stato qualcosa di grave, forse a Silverstone lo è stato. È un incidente di gara, Lewis ha cercato di andare lungo nella prima curva per forzare, forse, Max a perdere la curva.

Max non taglia e sta all’esterno, ma la curva finisce… Entrambi fanno quello che dovrebbero fare e purtroppo si toccano. All’inizio, Giovinazzi e Leclerc hanno toccato allo stesso modo, e così anche Stroll e Perez, ma dato che non hanno toccato ruota contro ruota, gomma contro gomma, non c’è lo stesso risultato. È una tipica manovra sfortunata perché il contatto era ruota contro ruota”, ha concluso il pilota spagnolo dell’Alpine.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Maverick Viñales promette di migliorare

Urania Basket, ecco due nuovi arrivi

Leggi anche
Contents.media