Chi è Lonzo Ball, ex Lakers e playmaker dei Pelicans

Le grandi aspettative e i primi anni di carriera, tra alti e bassi, tra bagliori e adombramenti: chi è Lonzo Ball, seconda scelta assoluta all'NBA Draft del 2017?

Nato in una famiglia di cestisti, come il fratello LaMelo, inizia a giocare fin da piccolo e ben presto raggiunge il professionismo. Chi è Lonzo Ball, l’ex Lakers e attuale playmaker dei New Orleans Pelicans?

Lonzo Ball: chi è #ZO2

Nato nel 1997 ad Anaheim, nell’Orange County californiana, Lonzo Ball frequenta la Chino Hills High School. Per le sue performances nei tornei liceali, gli viene consegnato nel 2016 il prestigioso Naismith Prep Player of the Year. Nello stesso anno, i maggiori siti di recruiting statunitensi, Rivals.com ed ESPN, lo classificano come 4° overall nel loro ranking. Reclutato dall’UCLA (Università della California), Lonzo Ball si distingue nell’NCAA con i colori dei Bruins.

Nel 2017, al primo anno di college, annuncia la propria eligibility per l’NBA Draft.

Carriera da professionista

Lonzo Ball viene reclutato dai Los Angeles Lakers come seconda scelta assoluta nel draft NBA 2017. Il presidente Magic Johnson, subito dopo, lo definisce come “il nuovo volto dei Lakers”. Assieme a Brandon Ingram, la seconda scelta assoluta dell’anno precedente, rappresenta infatti il nucleo giovane del team. Nell’NBA Summer League 2017 a Las Vegas, Ball è MVP della lega con una media di 16,3 punti, 9,3 assist, 7,7 rimbalzi, 2,5 furti e 1,0 blocchi a partita.

Come rookie nella stagione 2017-18, Ball gioca in 52 partite, saltandone 30 a causa di infortuni alla spalla e al ginocchio.

Nella seconda partita della stagione, il 20 ottobre 2017, mette a segno il proprio career-high di 29 punti, da accompagnare a 11 rimbalzi e nove assist in una vittoria 132-130 contro i Phoenix Suns, L’11 novembre, registra 19 punti, 13 assist e 12 rimbalzi contro i Milwaukee Bucks, diventando il più giovane giocatore di sempre a realizzare una tripla doppia all’età di 20 anni e 15 giorni. Con questo record, batte il precedente del futuro compagno di squadra LeBron James di cinque giorni.

Il 17 luglio 2018, Ball si sottopone a un intervento chirurgico al ginocchio sinistro per riparare un menisco lacerato. Durante l’off-season, i Lakers acquistano The Chosen One LeBron James, strappandolo ai Cavaliers. Il 15 dicembre, in una vittoria 128-100 contro gli Charlotte Hornets, il duo Ball-James realizza una tripla doppia nella stessa partita, evento che non si realizzava dal 2007 quando riuscirono in tale impresa Jason Kidd e Vince Carter. Una serie di infortuni alla caviglia mettono a rischio l’annata di Lonzo Ball e i rapporti con i Lakers si raffreddano.

Il 6 luglio 2019, i Lakers scambiano Ball, Ingram, altri compagni di squadra e denaro per aggiudicarsi l’All-Star Anthony Davis. Lonzo Ball passa quindi ai Pelicans di New Orleans e debutta il 22 ottobre 2019 contro i Toronto Raptors, campioni in carica. Il 29 dicembre, mette a segno un career-high di sette tiri da tre punti contro i Rockets. Alla vigilia della stagione 2020-21, Lonzo Ball sembra essere al massimo della forma, tuttavia procede con performances altalenanti, tra record personali in positivo e in negativo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Skriniar: “Lo scudetto una gioia irreale”

Chi è Willy Boly, il difensore francese affetto da “long Covid”

Leggi anche
Contents.media