Esports in Italia, in arrivo la rivoluzione della startup 2WATCH

Nasce a Napoli una nuova startup destinata a rivoluzionare il mondo degli Esports.

È nata a Napoli, sotto l’accorta guida dell’imprenditore Fabrizio Perrone, la startup 2WATCH. Il progetto, volto a studiare le potenzialità degli Esports sul mercato, si preannuncia un successone. 2WATCH, la startup che rivoluzionerà il mondo degli Esports.

2WATCH, la startup che rivoluzionerà il mondo degli Esports

Per “Esports” si intendono comunemente gli sport elettronici (dall’inglese electronic sports), ovvero quell’insieme di videogiochi a tema sportivo che vengono giocati a livello competitivo, organizzato o professionistico che sia. Contando sul fatto che si tratta di un mercato in netta espansione, l’azienda 2WATCH non ci ha pensato due volte, e ha deciso di puntarci.

Di cosa si tratta?

L’obiettivo principale di 2WATCH, tech company che si occupa di Esports e Gaming, è quello di offrire un valido supporto a tutti quei brand che desiderino cimentarsi nel mercato di riferimento.

Da questo punto di vista, l’azienda propone tre tipologie di servizi. Nella fattispecie: formazione, intrattenimento e tecnologia. Queste, al riguardo, le parole dell’ideatore del progetto Fabrizio Perrone:

L’idea nasce dalla visione che l’esperienza Esports diventerà sempre più un fenomeno di intrattenimento di massa, così come lo è già negli Stati Uniti e in Asia. I trend, infatti, ci dicono che questo fenomeno aumenterà nel corso dei prossimi 3-4 anni.

Il progetto, pertanto, si fonda su di un’attenta analisi del mercato del Gaming e degli Esports.

In questo senso, quindi, non si tratta affatto di un salto nel vuoto. Le stime, al riguardo, parlano di un potenziale di mercato pari a 3,5 miliardi di euro entro il 2025. Una ragione, quest’ultima, che rende più che legittimo ritenere che ogni investimento non mancherà di dare i suoi frutti.

Il crowdfunding

Una delle peculiarità del progetto, è il ricorso al crowdfunding per coinvolgere soci ed investitori. Lo stesso Fabrizio Perrone, nel corso di un’intervista, ha sottolineato questo inedito aspetto:

Siamo la prima azienda in Italia che decide di aprire il proprio capitale attraverso il crowdfunding su queste tematiche. Il senso è quello di fare aumentare le conoscenze degli Esports e far comprendere le potenzialità di questo settore.

Si tratta, perciò, di un progetto estremamente coinvolgente, volto ad attirare l’attenzione dei giovani imprenditori servendosi di uno dei canali più innovativi che ci siano. Da questo punto di vista – come afferma lo stesso Perrone – i risultanti sono già più che soddisfacenti:

La campagna è stata lanciata e abbiamo già raggiunto degli ottimi numeri. Tendenzialmente la risposta è stata veramente ottima. La passione per questo settore, infatti, spinge anche i piccoli investitori a farne parte, anche se ovviamente non mancano quelli più grandi. L’idea della community è il punto forte del progetto 2WATCH.

Risulta evidente, pertanto, come la filosofia dell’azienda sia quella secondo la quale “l’unione fa la forza”. Nella speranza che sempre più persone si lascino coinvolgere dal fantastico mondo degli Esports, Perrone e soci non hanno perso tempo, lanciando questa sorprendente e rivoluzionaria iniziativa. L’impressione, fino ad ora, è che non si tratterà affatto di un investimento a vuoto.

Leggi anche: Italia seconda in Europa per fanbase di Gaming ed e-Sports

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Zarco vuole continuare a migliorare

Finale Euro 2020: quando si gioca e dove vederla

Leggi anche
Contents.media