Italia-Spagna, chi sono i rigoristi scelti da Roberto Mancini in caso di rigori

I rigoristi designati da Roberto Mancini in vista di Italia-Spagna.

Sono zero i calci di rigore battuti dall’Italia in questa edizione degli Europei. Tanto agli ottavi contro l’Austria, quando gli azzurri sono riusciti ad imporsi nei tempi supplementari per 2-1, così come ai quarti contro il Belgio, quando ai ragazzi sono bastati 90 minuti per vincere (sempre 2-1), la Nazionale italiana ha infatti evitato la lotteria finale dei calci di rigore.

Contro la Spagna, tuttavia, potrebbe darsi il caso che la partita non si sblocchi nei ‘120. Ecco perché è cruciale sapere chi saranno i rigoristi di Italia-Spagna.

Italia-Spagna, i rigoristi scelti da Mancini

Al c.t della Nazionale Roberto Mancini non mancano di certo le alternative. Tuttavia, nel caso in cui la partita con la Spagna dovesse trascinarsi fino ai calci di rigore, il tecnico di Jesi ha le idee ben chiare.

Il rigorista designato, in questo senso, è il campione d’Europa Jorginho. Il ragazzo, protagonista sin qui di un Europeo sensazionale, condito, tra le altre cose, da un solo passaggio sbagliato in occasione dei quarti contro il Belgio, è infatti un esperto dal dischetto. Su 30 rigori tirati in carriera, Jorginho ne ha sbagliati soltanto 5. Insomma, se non è una certezza, poco ci manca.

Abbastanza certo di presentarsi dal dischetto, qualora sia ancora in campo, anche Ciro Immobile.

L’attaccante della Lazio, in carriera, ha tirato ben 46 calci di rigore, sbagliandone solamente 8. Uno score analogo a quello di Lorenzo Insigne, il quale con ogni probabilità dovrebbe farsi carico di uno dei rigori in caso di parità dopo i ‘120. Il numero 10, sin qui, ne ha battuti 22, segnandone addirittura 19.

Seguono, nell’ordine, Leonardo Bonucci (un rigore realizzato su tre con la maglia della Nazionale italiana) e Federico Chiesa (soltanto due rigori battuti in carriera, con una percentuale realizzativa del 50%).

Le alternative

Nel caso in cui uno dei precedenti 5 giocatori non dovesse essere in campo dopo il 120esimo minuto, Roberto Mancini non si farà certamente trovare impreparato.

Da questo punto di vista, uno dei più indicati a presentarsi dal dischetto è certamente il giocatore del Sassuolo Domenico Berardi. L’ala destra della Nazionale italiana, infatti, ha una discreta esperienza in materia: su 37 rigori calciati, ne ha realizzati ben 29! Un altro giocatore che ha una certa dimestichezza con la massima punizione, è l’attaccante del Torino Andrea Belotti. In carriera, il Gallo, ne ha tirati 33, segnando in 24 occasioni. Ultimi della lista, Nicolò Barella e Manuel Locatelli. La speranza, in ogni caso, è di non dover ricorrere a tanto.

Qui Spagna

La Nazionale di Luis Enrique ha già avuto l’occasione di cimentarsi con i calci di rigore in occasione del quarto di finale vinto contro la Svizzera di Petkovic. In quella circostanza, a presentarsi dal dischetto, furono nell’ordine: Sergio Busquets, Dani Olmo, Rodri, Gerard Moreno e Mikel Oyarzabal. C’è da dire, tuttavia, che tanto Sergio Busquets come Rodri fallirono il loro tentativo. Una ragione in più, quest’ultima, per fomentare le nostre speranze di avere la meglio anche in caso di penalties.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Morata contro Bonucci e Chiellini: la sfida nella sfida di Italia-Spagna

Auto ibride: una breve panoramica

Leggi anche
Contents.media