Lazio e Milan: tutti gli ex calciatori che hanno indossato le due maglie

Dall'Olimpico al Meazza, da aquile a diavoli, dal bianco-celeste al rossonero: chi sono gli ex calciatori che hanno militato in entrambe le squadre.

La storia del calcio non è fatta solo da “one-club men”. In particolare, con coloro che sono passati dal bianco-celeste al rossonero e viceversa ci si potrebbe costruire una rosa completa. Chi sono gli ex calciatori (e allenatori) di Lazio e Milan?

Lazio – Milan, ex calciatori che hanno vestito entrambe le maglie

La maggior parte degli anni Ottanta Mario Ielpo la passa tra i pali della Lazio. Fatta eccezione per il campionato ’84-’85 al Siena, il goalkeeper si allena a Formello fin dalle giovanili. Nella stagione ’85-’86 parte come secondo di Malgioglio, e diventa titolare dopo la turbolenta rottura del numero 1 con tifosi e società. L’anno successivo il titolare Terraneo gli concede solo due partite. Dopo la fortunata parentesi cagliaritana, Ielpo viene reclutato dai rossoneri, con cui tuttavia disputa solo tre incontri in altrettanti campionati.

Terzini

Gli ex terzini di Lazio e Milan sono invece: Tassotti, Favalli, Oddo e Pancaro. Il nome di Mauro Tassotti è più legato al Meazza che all’Olimpico. Il terzino destro infatti, dopo le giovanili alla Lazio e qualche presenza dal ’78 al 1980 in prima squadra, passa al Milan. Qui colleziona 17 campionati, 583 presenze e 10 reti, di cui una in Coppa Italia e una in Champions. Simile destino per Giuseppe Favalli, Massimo Oddo e Giuseppe Pancaro, tra gli anni Novanta e i primi Duemila.

Tutti e tre i terzini registrano infatti molte più presenze (e reti) nella Capitale che a Milano.

LEGGI ANCHE: Chi è Lorenzo Pellegrini, il numero 7 della Roma

Difensori

I difensori centrali che hanno legato il proprio nome a Lazio e Milan sono Stam, Nesta e Chamot. Come Ielpo e Tassotti, anche Alessandro Nesta emerge dal vivaio della Lazio. Con la maglia bianco-celeste trascorre undici anni in prima squadra, prima di farsi amare dai tifosi rossoneri. Tra questi, il commentatore Pellegatti, che gli attribuirà il nome di battaglia Tempesta perfetta. L’olandese Jakob Jaap Stam colleziona 70 presenze con la Lazio e 42 con il Milan, dopo l’acquisto nel 2004 da parte del club di Berlusconi. José Antonio Chamot prende parte a 4 campionati da aquila e ad altri 4 da diavolo, rispettivamente 100 e 51 presenze.

lazio milan ex calciatori

Centrocampo e attacco

Cinque sono i centrocampisti con i nomi scritti su entrambi gli albi. Demetrio Metronomo Albertini, cresciuto al Milan, dopo un campionato all’Atlético Madrid ne disputa uno con la Lazio (2004-2005). Anche Diego Fuser scende da Milano a Roma: con la maglia biancoceleste colleziona 243 presenze e 42 goal tra il 1992 e il 1998. Christian Brocchi conclude con 6 stagioni alla Lazio la sua carriera dopo quasi un decennio di militanza al Milan.

christian brocchi lazio

E poi ancora Lucas Biglia e il trequartista Giovanni Stroppa, che passa dal Milan alla Lazio nel 1991, salvo poi tornarci due anni dopo come calciatore e a fine carriera come allenatore delle giovanili. L’attacco non ha bisogno di presentazioni: il tristemente iconico Paolo Di Canio, Hernan Crespo, Alessandro Matri e Christian Bobo Vieri.

Allenatori

Nella carriera da giocatore Stefano Pioli milita tra Parma, Juve, Fiorentina e Verona. Dal 1999, data del ritiro dal calcio giocato, ha scelto la via della panchina. Inizia con le giovanili del Bologna, poi passa alle prime squadre fino a giungere alle big. Il suo passaggio dalla Lazio al Milan è proprio da allenatore: dal 2014 al 2016 è infatti CT dei bianco-celesti, dal 2019 accetta l’incarico di guida tecnica dei rossoneri.

LEGGI ANCHE: I soprannomi più curiosi dei calciatori di tutti i tempi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Massimo Moratti esclude un suo ritorno

Chi è Joel Embiid: tutto sul cestista dei Sixers

Leggi anche
Contents.media