Correre in inverno: consigli su abbigliamento e orario

Correre in inverno senza ammalarsi: i consigli utili per rimanere in forma anche in condizioni non agevoli.

In inverno le temperature si fanno molto rigide, con la possibilità che tocchini gli zero gradi centigradi e arrivino al massimo 2-3 sopra lo zero. Per questo è necessario prima di tutto adottare un abbigliamento corretto per poter correre in inverno senza ammalarsi.

Come correre in inverno

Con l’attrezzatura e l’abbigliamento giusti puoi stare tranquillo anche in inverno. Si può mantenere, comunque, attivo il sistema immunitario anche a temperature molto basse.

Innanzitutto è necessario mantenere una temperatura corporea costante senza eccessiva sudorazione. Quindi il consiglio più corretto da dare è quello di scegliere materiale tecnico in fibra sintetica. Inoltre deve essere termico con buone caratteristiche traspiranti. In questo modo si riesce ad allontanare l’eccesso di sudore, il quale verra allontanato dalla pelle tramite l’evaporazione. 

Addentrandoci nell’abbigliamento da portare, vi consigliamo di evitare immediatamente la biancheria intima di cotone.

Questa, da bagnata, si appiccica sulla pella e non si asciuga facilmente. Quindi è più consigliabile adottare l’intimo sportivo a rapida ascuigatura, in questo modo si tiene la temperatura corporea costante. 

Può capitare che alcuni sentano una sensazione di freddo maggiore rispetto ad altri. Ma vestirsi troppo non è una scelta giusta. Dopo pochi chilometri i runners aumentano vistosamente la loro temperatura corporea. Di solito conviene coprirsi con al massimo tre strati. 

È necessario, inoltre, proteggere la testa, le mani e i piedi.

Quindi durante la tua attività non possono mancare berretto o la fascia running, così come i guanti. 

Visto che gran parte della giornata è al buio, occorre mettere un abbigliamento fosforescente, in grado di farti riconoscere dagli automobilisti che sono in transito 

LEGGI ANCHE: A che ora allenarsi per dimagrire o aumentare la massa muscolare

Correre in inverno: l’ora migliore

Scegliere il momento opportuno nel quale andare a correre dipende da tanti fattori. Il primo riguarda la tua disponibilità a causa del lavoro, il secondo in base alla conoscenza del tuo periodo migliore. Al mattino si è più freschi anche se non sempre all’altezza, alla sera si è stanchi della giornata di lavoro.

Al mattino si rimette in moto il corpo dopo le ore di sonno e può essere più efficace di una tazza di caffè. L’aria è sicuramente meno ricca di pollini, quindi è meglio per chi soffre di allergie.

Alla sera, se non si ha tempo prima, si può correre per liberare la mente dallo stress della giornata lavorativa appena trascorsa. Bisogna evitare corse troppo prolungate o impegnative, poiché gli ormoni dello stress che vengono liberati potrebbero crearti difficoltà a prendere sonno.

Leggi anche –> Come vestirsi per correre in inverno  

Scritto da Lorenzo Carrega
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fitness in acqua: i benefici e gli esercizi da fare

Come prevenire gli infortuni quando si fa sport: 5 regole da seguire

Leggi anche
Contents.media