De Rossi: “Ho chiaro cosa voglio fare, allenare”

Dopo l'esperienza a Euro 2020, l'ex centrocampista della Roma lascia lo staff tecnico della Nazionale.

Daniele De Rossi ha rilasciato un’intervista a SportWeek ha comunicato il suo addio alla Nazionale. “Mi sono trovato splendidamente con tutti, ho vissuto un’esperienza indimenticabile agli Europei e sempre debitore verso l’Italia. Però ho chiaro cosa voglio fare: allenare.

E per quanto possa sembrare strano, visto che ho solo 38 anni e non mi sono mai seduto in panchina, mi sento pronto. Continuare con la Nazionale, aspettando la prima panchina che si libera, non avrebbe senso e non sarebbe corretto verso la Federazione e verso Mancini che con me si è comportato in modo fantastico”.

Primo pensiero ovviamente per la Roma: “Allenare i giallorossi? Avverrà quando me lo sarò meritato, ma non è un’ossessione.

Auguro a Totti di rientrare un giorno nella Roma”.

“Donnarumma non ha limiti e può vincere tutto, anche il Pallone d’Oro. Bonucci e Chiellini sono affamati di vittorie e professionisti incredibili. A volte in giro c’è un po’ di ‘fenomenite’. C’è chi parla di calcio come se fosse una cosa per scienziati. Mentre i maestri veri, come Mancio, lo semplificano. Mai essere falsi, i giocatori se ne accorgono subito e sei finito”, ha chiosato De Rossi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Di Livio: “Locatelli è un giocatore da Juve”

Ritiro Aru, l’omaggio di Nibali

Leggi anche
Contents.media