Guida per tennisti: come mantenere la performance sui campi in terra rossa

È fondamentale mantenere alta la performance nel tennis. Ecco alcuni accorgimenti per i match su campi in terra rossa.

I campi in terra rossa richiedono uno sforzo fisico superiore da parte dei giocatori rispetto ad altre superfici come il cemento o l’erba, soprattutto a livello agonistico. I repentini scatti laterali e le accelerazioni per recuperare palle difficili, uniti ai frequenti scivoloni sulla superficie, sottopongono muscoli, articolazioni e cute a sollecitazioni prolungate. A ciò si somma l’attrito generato dal contatto diretto con la caratteristica polvere di mattone, che può causare irritazioni e talvolta escoriazioni.

Nelle prossime righe analizzeremo una serie di semplici accorgimenti, facilmente applicabili nella routine quotidiana di un tennista, per favorire il recupero fisico tra un match e l’altro, contrastare i processi infiammatori e preservare l’integrità della cute; fattori determinanti per tenere alte le performance e massimizzare i risultati.

Cura della pelle: pulizia, idratazione e protezione

Il primo passo per evitare irritazioni cutanee è mantenere la pelle pulita e ben idratata. Dopo ogni allenamento o partita, è fondamentale lavare accuratamente tutte le zone esposte alla terra rossa con un detergente delicato. L’uso di prodotti specifici per il corpo, che siano idratanti e lenitivi, aiuta a mantenere la barriera cutanea intatta.

Inoltre, l’uso di una crema idratante dopo la doccia è essenziale per prevenire secchezza e desquamazione. Optare per prodotti che contengano ingredienti come aloe vera o burro di karité può fare la differenza, contribuendo a lenire eventuali arrossamenti e a mantenere la pelle elastica.

Un altro aspetto da considerare per mantenere la pelle in salute è la gestione dei peli superflui. Qui entra in gioco l’epilazione definitiva, un’opzione sempre più apprezzata dagli sportivi. L’eliminazione permanente dei peli non solo riduce il rischio di irritazioni e infiammazioni dovute ai peli incarniti, ma facilita anche la pulizia della pelle, evitando che la terra rossa si accumuli nelle aree pilifere. Parliamo dunque di una soluzione duratura, capace di migliorare notevolmente il comfort durante gli allenamenti e le partite.

Infine, non bisogna dimenticare l’importanza della protezione solare. Giocare all’aperto, soprattutto su superfici riflettenti come la terra rossa, aumenta l’esposizione ai raggi UV, che possono causare danni alla pelle. È fondamentale applicare una crema solare ad ampio spettro con un fattore di protezione elevato (almeno SPF 30) prima di ogni sessione di allenamento o partita.

La scelta delle calzature: prestazioni e prevenzione degli infortuni

Le performance sul campo vengono condizionate anche dal tipo di scarpe che si sta indossando. Infatti, esistono modelli creati appositamente per ottenere un miglioramento delle prestazioni in base al terreno su cui si gioca e per prevenire infortuni sul campo.

La suola delle scarpe specifiche per la superficie in questione è caratterizzata da un design a spina di pesce, studiato per garantire una maggiore aderenza e impedire all’argilla di penetrare: offre una trazione ottimale, essenziale per muoversi agilmente e mantenere la stabilità durante i rapidi cambi di direzione. L’ammortizzazione è un altro elemento da considerare: giocare su terra battuta, pur essendo una superficie morbida, richiede scarpe con una buona capacità di assorbimento degli impatti per proteggere le articolazioni. Il supporto, soprattutto nell’area del tallone e dell’arco plantare, contribuisce a prevenire lesioni e affaticamenti.

Infine, la scelta del materiale è cruciale per il comfort e la salute del piede. Le scarpe devono essere realizzate con materiali resistenti ma traspiranti, come tomaie in mesh o con inserti in tessuto traspirante, per mantenere i piedi freschi e asciutti. Ciò aiuta a respingere la polvere della terra rossa e a ridurre il rischio di irritazioni cutanee, garantendo al contempo un’ottima durabilità della calzatura.

Alimentazione e idratazione: energie per il gioco

Mantenere alte le prestazioni sui campi in terra rossa richiede non solo una preparazione fisica adeguata, ma anche una corretta alimentazione e idratazione. È necessario adottare una dieta bilanciata che fornisca tutti i nutrienti per sostenere l’attività fisica intensa. Carboidrati complessi, proteine magre, grassi sani, frutta e verdura devono essere presenti in quantità adeguate.

L’idratazione è altrettanto importante, specialmente durante i mesi caldi. Bere acqua regolarmente e integrare con bevande elettrolitiche durante e dopo le partite aiuta a mantenere il corpo idratato, prevenendo crampi e affaticamento.

Prendersi cura del proprio corpo è essenziale per ogni tennista che desideri mantenere alte le performance sui campi in terra rossa. Dalla cura della pelle all’abbigliamento tecnico, dall’alimentazione all’idratazione, fino alla protezione solare, ogni aspetto contribuisce a creare le condizioni ideali per giocare al meglio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cagliari vs Fiorentina: Una Battaglia Epica che Termina con la Vittoria della Fiorentina

Leggi anche
Contentsads.com