Milan-Venezia: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Dove vedere Milan-Venezia, in programma il 22 settembre alle 20.45?

Per la quinta giornata della Serie A 2021-2022 il Milan guidato da Stefano Pioli ospita il Venezia di Paolo Zanetti. La partita sarà disputata allo stadio Giuseppe Meazza di Milano mercoledì 22 settembre alle ore 20.45.

Il Milan ci arriva da secondo in classifica, a pari merito con i cugini dell’Inter, a quota 10 punti, dietro al Napoli capolista a punteggio pieno (12 punti).

La squadra di Stefano Pioli ha vinto contro Sampdoria, Cagliari e Lazio e pareggiato con la Juventus. Il Venezia si trova invece al 17esimo posto con 3 punti, conquistati contro l’Empoli.

Milan-Venezia, dove vederle in tv

La sfida tra Milan e Venezia sarà visibile in diretta streaming su DAZN. I clienti della piattaforma potranno vedere la gara sul sito ufficiale di DAZN collegandosi con un pc o un notebook o sull’app della piattaforma, scaricabile su Android e iOS sui dispositivi mobili come smartphone e tablet.

Il match potrà essere visto anche sulle smart tv compatibili con la loro app e, sempre tramite l’applicazione, sui televisori collegati al TIMVISION BOX, a una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S) o a un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast.

Milan-Venezia sarà inoltre trasmessa in diretta televisiva da Sky, sui canali Sky Sport Uno (numero 201 del satellite, 472 e 482 del digitale terrestre), Sky Sport Calcio (numero 202 e 249 del satellite, numero 473 e 483 del digitale terrestre) e Sky Sport (numero 251 del satellite).

La partita sarà visibile anche su Sky Go, scaricando l’apposita app. C’è infine l’opzione NOW, lo streaming live e on demand della tv satellitare, che permette a chi acquista il pass Sport di vedere le partite di Serie A trasmesse da Sky.

Su DAZN, la telecronaca di Milan-Venezia sarà a cura di Riccardo Mancini, mentre il commento tecnico sarà affidato a Dario Marcolin. Su Sky invece sarà Maurizio Compagnoni, affiancato da Giancarlo Marocchi per il commento tecnico, a seguire la gara.

I precedenti

Sono dodici i precedenti tra Milan e Venezia disputati in Serie A in casa dei rossoneri. Il bilancio è nettamente a favore della squadra milanese, che ha vinto sette volte e perso una. Quattro sono stati i pareggi. L’unica sconfitta del Milan risale al 15 novembre 1942, quando il Venezia trionfò per 2-1 grazie ai goal di Sandro Puppo e Francesco Pernigo, che resero superflua la rete di Gino Cappello per i rossoneri. La partita sarà la 25esima in Serie A tra la due squadre.

Le probabili formazioni

Stefano Pioli dovrà nuovamente far fronte al problema infortunati. Anche contro il Venezia dovrebbero infatti mancare sei giocatori: Ibrahimovic, Giroud, Calabria, Bakayoko, Kjaer e Krunic. Si va verso la conferma di Rebic come prima punta, supportato da Brahim Diaz, Leao e uno tra Florenzi e Saelemaekers. Possibile l’inserimento di Bennacer in mediana accanto a Tonali. Se in difesa non dovesse recuperare Kjaer, pronti Tomori e Romagnoli, affiancati a destra da Kalulu e a sinistra da Theo Hernandez. In porta ci sarà Maignan.

Paolo Zanetti proporrà probabilmente un 4-3-3, con Aramu e Johnsen a supportare la prima punta Henry. A centrocampo dovrebbe partire Crnigoj dal primo minuto nel ruolo di mezzala sinistra, con Vacca playmaker e Busio a destra. Davanti al portiere Maenpaa ci saranno in difesa Caldara e Ceccaroni, con Mazzocchi terzino destro e Molinaro esterno basso a sinistra.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Kalulu, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Florenzi, Brahim Diaz, Leao; Rebic.

VENEZIA (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca, Busio; Aramu, Henry, Johnsen.

Leggi anche: Spezia-Juventus, dove vederla in tv: orario e formazioni

Leggi anche: Bologna-Genoa: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Scritto da Federica Palman
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Salernitana-Verona: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Gianfranco Zola incorona l’erede di Romelu Lukaku

Leggi anche
Contents.media