Supercoppa Europea 2024: il nuovo format proposto dalla UEFA

Dopo la Champions League, possibili novità importanti anche per la Supercoppa Europea 2024. La UEFA intende rivoluzionare il calcio europeo.

La finale della Supercoppa Europea 2024 sarà totalmente rivoluzionata. Un nuovo format voluto dalla UEFA e che non sembra aver trovato grande approvazione tra i club di maggior prestigio. Il motivo? Eccolo spiegato.

Supercoppa Europea 2024: il nuovo format

Secondo quanto riportato da “L’Equipe”, la UEFA starebbe pensando di apportare diverse novità a partire dal 2024, non solo in ambito Champions League (come vedremo) ma anche per quanto riguarda la finale di Supercoppa Europea.

La Supercoppa Europea, attualmente mette di fronte la vincente della Champions League e quella dell’Europa League ma dal 2024 potrebbe non essere più così. Si pensa, infatti, a una finale tra la vincente dell’Europa League e quella di Conference League, competizione vinta quest’anno dalla Roma.

E per chi vince la più prestigiosa Champions League? Si starebbe pensando a un “Torneo d’Apertura” prima dell’inizio della nuova stagione calcistica e che vedrà la vincente della coppa dalle grandi orecchie contro tre top club, il tutto avente come location gli Stati Uniti d’America.

Come indicato nel documento per il bando inviato alle emittenti per il periodo 2024-2027, sarebbero previste quattro gare: due semifinali, una gara per il terzo posto e una finale. Va sottolineato come i dettagli di questo torneo di apertura della Champions League saranno confermati dalla UEFA a tempo debito.

Anche la Champions League cambierà dal 2024: il format nel dettaglio

Se per le novità annunciatevi pocanzi manca ancora l’ufficialità, la musica cambia per quanto riguarda la Champions League che andrà in scena dal 2024. Lo scorso 10 maggio il comitato esecutivo della UEFA ha approvato la nuova formula della Champions League.

Ecco in cosa consiste:

  • Il numero delle squadre partecipanti: Si passerà dalle attuali 32, divise in 8 gironi da 4 club ciascuno, a 36 squadre.
  • Dai gironi a un unico girone: Non ci saranno più 8 gironi distinti ma un singolo girone, concepito come un unico campionato.
  • Il sorteggio: Ogni squadra verrà quindi sorteggiata con lo stesso numero di avversarie.
  • Il numero di partite aumenta: Per ogni squadra partecipante si passerà dalle 6 dell’attuale fase a gironi (3 in casa e 3 fuori) alle 8 della nuova Champions (4 in casa e 4 fuori), tutte contro avversarie diverse.
  • Il calendario: L’Uefa ha confermato che “tutte le partite prima della finale si giocheranno a metà settimana, rispettando dunque il calendario delle competizioni nazionali di tutta Europa”.
  • Date: Gli 8 incontri saranno disputati nell’arco delle 10 settimane di coppe europee previste. Champions, Europa e Conference League godranno di una settimana di esclusività all’interno del calendario.
  • Come ci si qualifica alla fase ad eliminazione diretta: Le prime otto classificate passeranno direttamente agli ottavi di finale.
  • Playoff per accedere agli ottavi: Le squadre classificate dal 9° al 24° posto disputeranno gli spareggi (con gare di andata e ritorno) per ottenere la qualificazione agli ottavi di finale. Le otto uscite dal playoff, quindi, si uniranno alle prime otto della classifica per formare gli effettivi ottavi.
  • Chi viene eliminato: Dalla 25^ alla 36^ posizione, dunque, le ultime 12 in classifica saranno invece eliminate.

Intanto sono state rese note il luogo della finale e le date di inizio della prossima edizione della Champions League.

Scritto da Andrea Barbato
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Novak Djokovic: tutto sul tennista fuoriclasse

Le vacanze dei calciatori: le mete scelte dagli atleti

Leggi anche
Contents.media