Conference League: quanto guadagna chi vince

Conference League: quanto guadagna chi vince la competizione europea nata nell'ultimo anno

La Conference League è stata senza ombra di dubbio la novità di questa stagione di calcio 2021-22. La Uefa ha infatti deciso di creare questa nuova competizione per rendere partecipi ancora più club e dar loro la possibilità di competere con le altre società in Europa.

Ad arrivare all’atto finale del torneo sono state nell’anno del debutto Roma e Feyenoord che a Tirana si giocheranno il titolo mercoledì 25 maggio. Chi vincerà si porterà a casa il primo storico trofeo ma anche una bella cifra in denaro.

Ma per sapere bene quanto guadagna chi vince la Coppa occorre fare un calcolo preciso partendo dalle prime fasi di gioco.

Come funziona la competizione

Prima di andare a vedere nel dettaglio quanto guadagna chi vince la Conference League, vogliamo spiegare meglio il funzionamento del nuovo torneo Uefa.

Questa Coppa è la terza competizione continentale per club europei ed è stata creata nella stagione 2021/2022 dall’Uefa con la “mission” di assicurare che, quantomeno, le 34 federazioni nazionali Uefa fossero rappresentate nella fase a gironi di uno o più tornei.

In questo modo è stato reso possibile vedere un minimo di 14 campionati nazionali nella fase a gruppi della Champions League, tra le otto e le undici squadre vincitrici di campionato nazionali nella fase a gruppo dell’Uefa Europa League, e tra le 9 e le 12 squadre vincitrici nella fase a gironi dell’Uefa Conference League appunto.

La particolarità di questo torneo è che solo le otto capoliste dei vari gironi hanno un posto assicurato agli ottavi della competizione. Le seconde classificate devono poi superare un turno addizionale contro le terze uscenti dall’Europa League. Gli otto vincitori di questo turno vengono poi sorteggiati per gli ottavi di Conference League.

Come anticipato, in questa prima stagione le due migliori squadre sono state Roma e Feyenoord che si giocheranno il titolo in finale.

Conference League: quanto guadagna chi vince

Sarà quindi una tra Roma o Feyenoord a portarsi a casa la Conference League 2021-22 e con essa anche una importante somma di denaro. Infatti, chi vince la Coppa avrà un lauto compenso.

Nel dettaglio la Uefa ha stanziato 235 milioni per questa nuova competizione. A questa somma, che verrà divisa per tutte le squadre che giocheranno nel torneo a seconda delle varie fasi, andrà a sommarsi la cifra in denaro generata dal market pool. A tal proposito saranno distribuiti alle 32 squadre partecipanti complessivamente 23,5 milioni, la stessa cifra della quota che verrà assegnata in base ai coefficienti.

A seconda delle fasi del torneo, le società di calcio riceveranno un tot di soldi. Ogni club che prenderà parte alla fase a gironi della Conference League riceverà 2,94 milioni. Ogni vittoria poi nel gruppo garantirà un incasso di 500.000 euro, mentre il pareggio 166.000.

Nelle fasi successive le cifre saranno invece di 300 mila euro per gli spareggi di qualificazione, 600 mila euro per gli ottavi di finale, 1 milione per i quarti, 2 milioni per la semifinale e 3 per la finale. Chi vincerà la finale riceverà anche un bonus vittoria di ulteriori 2 milioni.

Nel caso in cui dovesse vincere la Roma, i giallorossi si aggiudicheranno in totale circa 20 milioni ai quali vanno sommati gli incassi da botteghino.

La finale

Per tutti gli appassionati della nuova competizione Uefa, segnaliamo che la finale di Conference League tra la Roma e il Feyenoord si giocherà mercoledì 25 maggio alle ore 21. La sede della partita sarà Tirana, in Albania, e nel dettaglio all’Arena Kombetare. L’impianto, anche conosciuto come Air Albania Stadium, è situato al centro di Tirana ed è un vero e proprio fiore all’occhiello tra gli stadi del Paese. La sua capienza è di oltre 22 mila posti a sedere.

Roma-Feyenoord sarà trasmessa in diretta tv da Sky ai canali Sky Sport Uno, Sky Sport Football, Sky Sport 4K, sul canale 251 di Sky Sport e su TV8. La gara si potrà vedere anche in streaming su smartphone, tablet, pc, smart tv e tutti gli altri dispositivi compatibili con le app Sky Go, Now Tv e Dazn.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Serie A: promossi e retrocessi

Finale di Champions League: orari e dove vederla

Leggi anche
Contents.media