Come prepararsi per andare in mountain bike

Per evitare spiacevoli inconvenienti, bisogna sempre prepararsi prima di andare in mountain bike.

A spingere la gente ad andare in mountain bike ci sono diversi motivi. A volte è la passione per la pedalata, altre è quella per la montagna, spesso e volentieri entrambe le passioni sono mescolate. C’è da dire inoltre, che il rischio, l’adrenalina e la carica di energia offerti da questo sport sono difficilmente riscontrabili altrove.

Come prepararsi per andare in mountain bike

La mountain bike, come termine generico, può essere suddivisa in tre grandi categorie principali, tra cui downhill, cross-country ed enduro.

  • Downhill. La mountain bike in discesa (downhill) è paragonabile allo sci: si prende una seggiovia fino in cima, si sceglie un sentiero e si corre fino a valle.
  • Cross-country. La mountain bike cross-country si pratica maggiormente su terreni pianeggianti, sebbene è possibile imbattersi sporadicamente in colline o altri tipi di ostacoli.
  • Enduro. Infine, l’enduro bike è caratterizzata da sezioni in salita seguite da sezioni in discesa.

Prepararsi per andare in mountain bike: 5 suggerimenti

Rilassarsi: Quando gli esseri umani sperimentano qualcosa di stressante o spaventoso, la reazione naturale è l’irrigidimento. Ciò significa che se un sentiero diventa veramente ripido, la tendenza è di flettere tutti i muscoli e applicare una presa mortale di kung fu al manubrio.

Tuttavia, mantenere il corpo rilassato aiuta ad assorbire meglio gli urti e i cambi di direzione, rendendo il guidatore più veloce e più stabile.

Usare la vista: Bisogna dirigere lo sguardo sul percorso che si vuole prendere piuttosto che sugli ostacoli da evitare. Oltre a dare al cervello la capacità di prepararsi per i movimenti che saranno necessari per una corsa pulita, il corpo sarà in una posizione preparatoria, piuttosto che in una modalità reazionaria.

Manutenzione: Non è mai bello sentire uno strano rumore prevenire dalla bici mentre si sta scendendo a tutta velocità in mezzo a un bosco. Una manutenzione costante e accurata si rivela quindi obbligatoria.

Frenare: I mountain biker principianti sembrano avere due modalità di frenata: disattivata e bloccata. Tendono inoltre a iniziare a frenare presto, quando vedono un ostacolo in avvicinamento. La frenata ritardata è in realtà la migliore per le prestazioni in quanto una maggiore velocità aiuta a superare gli ostacoli sentendo meno il loro impatto. Dunque è bene abituarsi a praticare vari livelli di pressione per frenare in modo da sapere quale tocco è necessario in determinate situazioni.

Accompagnarsi ai migliori

Guidare con persone più brave di serve innanzitutto a raccogliere consigli, trucchi ed esperienza, poi a provare corse più difficili che altrimenti non si proverebbero mai da soli.

Tre esercizi per prepararsi alla mountain bike

Non sono impossibili e non c’è alcun bisogno di monitoraggio.

  • Squat diviso con opzione rotazionale. Target: quadricipiti, glutei, muscoli posteriori della coscia, obliqui, core, spalle
  1. Iniziare con i piedi paralleli, leggermente più larghi della larghezza delle spalle e le braccia distese davanti all’altezza delle spalle, con i palmi rivolti verso il basso.
  2. Portare il piede sinistro indietro di circa un metro, mantenendo la larghezza del piede e la posizione delle dita dei piedi in avanti.
  3. Mantenendo lo stesso peso tra i piedi sinistro e destro e la parte superiore del corpo alta, abbassare lentamente il ginocchio sinistro finché non tocca quasi il suolo.
  4. Senza muovere i piedi, tornare alla posizione di partenza.
  5. Completare 12 ripetizioni e poi cambiare gamba.
  • Rollover Corn-Dog. Target: parte bassa della schiena, glutei, spalle posteriori, core
  1. Iniziare proni, con le braccia tese davanti e le gambe distese dietro.
  2. Mantenendo questa posizione il più possibile, rotolare verso destra ruotando le spalle e poi i fianchi, ruotandoli verso il soffitto e infine finendo sulla schiena.
  3. Rotolare indietro verso lo stomaco, a destra, ruotando prima i fianchi e poi le spalle.
  4. Completare la stessa sequenza, ma a sinistra.
  5. 2 ripetizioni.
  • Step-up push-up. Target: glutei, quadricipiti, petto, tricipiti, muscoli posteriori della coscia, core
  1. Iniziare a terra in posizione push-up, con un oggetto stabile su cui appoggiarsi all’incirca all’altezza del ginocchio.
  2. Completare un push-up piegando i gomiti a 90 gradi o sul pavimento.
  3. Dopo aver raddrizzato di nuovo le braccia, saltare entrambi i piedi il più possibile in avanti e alzarsi.
  4. Portare la gamba destra sull’oggetto di fronte, spingendo il corpo verso l’alto e portando il ginocchio sinistro in aria, il più in alto possibile.
  5. Fare un passo indietro e tornare alla posizione di flessione.
  6. Completare 6 ripetizioni con la gamba destra e poi 6 ripetizioni con la sinistra.
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come prevenire infortuni in mountain bike

Mountain bike: brivido, adrenalina ed emozioni forti

Leggi anche
Contents.media