Ibrahimovic: “Io non sbaglio mai”

"A Milanello sto benissimo, mi sento a casa. Ci sto volentieri, sono giornate piacevoli, le persone ti vogliono bene".

Intervista pre-natalizia a 7 per Zlatan Ibrahimovic, che come di consueto non è stato banale. “Io non sbaglio mai. Vabbè, se la prenderanno con me, che problema c’è? Magari con un gesto, una parolina, uno sguardo. Ogni giocatore ha il suo modo di arrabbiarsi.

Meglio. Si prende una responsabilità, sente che è tutto importante. Il talento serve se lo coltivi. Bisogna lavorare, lavorare, lavorare. Ci vuole sacrificio. Cosa sono i 90 minuti della partita? Niente, se non ti sei allenato tutti i giorni e tantissime ore”.

“A Milanello sto benissimo, mi sento a casa. Ci sto volentieri, sono giornate piacevoli, le persone ti vogliono bene. Dirigenti, mister, compagni, comunicazione, qui funziona tutto. Milan a vita? Dico che sto veramente bene, però si vedrà. La vita va avanti e non sai cosa succede.

Non ho questo ego così gigantesco da dire che deciderò soltanto io: la mia famiglia è più importante di tutto”.

“Mi piace praticamente ogni cosa dell’Italia. In tutti questi anni forse sono stato più qui che in Svezia. È proprio la filosofia del Paese, lo stile di vita, che mi prende: è bello anche andarsene in macchina e vedere i paesaggi che scorrono.

E il body language? Ne parliamo? Tu capisci le persone anche quando non dicono niente. Vorrei mangiare tutto, sempre, a cominciare dalla pasta. Adesso ho scoperto anche il panettone a più gusti, è strepitoso, però lo posso solo assaggiare”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Agnelli: “Lotteremo fino alla fine per il decimo scudetto consecutivo”

Maverick Viñales sorprende tutti su Valentino Rossi

Leggi anche
Contents.media