Presidente Pisa: “Anche il Sassuolo voleva Lucca”

"Non abbiamo ancora un progetto su di lui, di sicuro genera valore all'impresa".

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport il presidente del Pisa Giuseppe Corrado ha svelato: “Lucca lo voleva anche il Sassuolo. La richiesta del Palermo era di 3 milioni, noi ne offrivamo 2. Knaster ha detto: ‘Se il giocatore è forte, 2 o 3 non cambia.

Cosa ha il Sassuolo più di noi? La Serie A: facciamo capire a Lucca che con lui ci possiamo arrivare’. E abbiamo chiuso: il Sassuolo si è ritirato e con i bonus abbiamo soddisfatto il Palermo”.

“Quanto vale ora? Non lo so, ma se facciamo 20 milioni Knaster si è già ripagato l’investimento Pisa.

Non abbiamo ancora un progetto su di lui, di sicuro genera valore all’impresa e le opportunità si creano attraverso le prestazioni”.

“L’importante è mantenere equilibrio. I tifosi non capiscono, soprattutto quelli del calcio di una volta. Ma un imprenditore è come il tifoso, le aspettative sono alte.

Non possiamo stare 10 anni in B così. A chi non piacerebbe andare in A? Però con le basi giuste, come il Sassuolo che è l’esempio che seguiamo. Sapendo che Pisa è una piazza molto più grande”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro cambio a Vicenza, sollevato dall’incarico il direttore sportivo

Chi è Fabian Ruiz: dagli inizi al Betis all’interesse del Real

Leggi anche
Contents.media