Questo Milan ha stupito anche Paolo Maldini

"Sinceramente non mi aspettavo una striscia di imbattibilità tanto lunga in campionato" ha confessato.

Nella lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport Paolo Maldini si è detto stupito di questo Milan: “Non andiamo a caccia di statistiche da migliorare ma di successi. Sinceramente non mi aspettavo una striscia di imbattibilità tanto lunga in campionato, ma avevo già visto i segnali in gennaio, prima che il mondo si fermasse”.

Il principale responsabile della rinascita rossonera è senza dubbio Pioli: “Ha un ruolo speciale. Porta pacatezza, equilibrio, conoscenza di calcio. Porta sensibilità, però anche intensità. Sa essere un martello a modo suo, è sorprendente. Credo sia una opportunità per fare il salto, anche per lui. Tutti con lui stanno crescendo. Con il Milan è scattata una scintilla che forse con altri club non è scattata”.

Chiaramente un ruolo decisivo l’ha avuto anche Zlatan Ibrahimovic: “Lui e gli altri giocatori più esperti sono importanti per far crescere il gruppo.

Siamo più sicuri di quattro mesi fa. Per i giovani, vincere senza Ibra, Kjaer, altri uomini fondamentali come Bennacer e Rafael Leao è un buon segnale. Favorisce l’autostima”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’ennesima provocazione di Antonio Cassano

L’annuncio di Raiola su Pogba ha agitato la Juventus

Leggi anche
Contents.media