Juve, Emil Audero torna sulla lite Bonucci-Allegri

"C'era stato un diverbio tra i due".

Intervistato da Fanpage, Emil Audero ha svelato i dettagli della lite tra Bonucci e Allegri prima della sfida tra i bianconeri e il Porto: “Qualche giorno prima c’era stato un diverbio tra loro e la società aveva deciso di lasciarlo fuori per quell’incontro.

È stato più un fatto unico che altro, visto che poi i due si erano riappacificati. Io ero lì perché essendo il terzo facevo riscaldamento e poi andavo in tribuna. È stato carino perché ci hanno fatto su mille cose ma era finito lì”.

“Allegri è stato molto importante per me. Il mio peso specifico all’interno di quello spogliatoio non era così rilevante ma quello che trasmetteva cercavo di farlo mio. In quegli anni ero una spugna, raccoglievo tutti i consigli che dava e li facevo miei.

Le sue indicazioni sono state molto importanti. In quegli anni si vinceva tanto e oltre ai tanti momenti belli si era passati anche da situazioni più complesse. In generale è stato importante perché mi ha fatto esordire e non pensavo mai che mi avrebbe dato fiducia”.

L’estremo difensore della Sampdoria è al centro di diverse indiscrezioni di mercato: “Sono cose che fanno piacere perché sono squadre importanti, di alta classifica e con una storia importante; ma, come ho sempre detto in passato, bisogna pensare al presente per costruire il futuro.

Mi concentro sul finale di stagione. Fa piacere ma sono cose che non mi devono distogliere dagli obiettivi attuali”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rinnovo di Mandzukic, ne parla l’agente

Chi è Max Verstappen, il pilota più giovane a vincere una gara di F1

Leggi anche
Contents.media