Lazio, non solo Mihajlovic per il dopo Inzaghi

Lotito sta valutando diversi profili oltre a quello del serbo.

Fino a qualche settimana fa l’addio di Simone Inzaghi alla Lazio era dato per scontato, direzione Firenze o Napoli. Il tecnico però, concluso il campionato, ha rassicurato Claudio Lotito sulla sua permanenza, dunque il presidente biancoceleste non ha approfondito i colloqui con i possibili sostituti.

Nella giornata di giovedì, però, il colpo di scena: “Avevo già firmato il contratto, doveva farlo anche lui. Ma non si è mai presentato, mi ha raccontato che non aveva più stimoli. Come potevo convincerlo a restare?”. Simone Inzaghi ha abbandonato Roma per prendere le redini dell’Inter, orfana di Conte.

Ora il club capitolino dovrà tornare sul mercato. Secondo Sportmediaset il favorito per la panchina è Sinisa Mihajlovic, che conosce l’ambiente ed è rimasto legato al club.

Il Bologna non vorrebbe privarsene, il mister ha preso tempo. Sul taccuino di Tare ci sono anche Maurizio Sarri, che però pare difficile per una questione economica, Walter Mazzarri e Vincenzo Italiano (che piace molto anche al Sassuolo).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Michel Platini contro Uefa e Superlega

La Juventus congeda Andrea Pirlo: il comunicato

Leggi anche
Contents.media