Mhajlovic: “Bologna, quest’anno siamo pronti alla scalata”

Il tecnico serbo sta preparando la sua quarta stagione sulla panchina felsinea.

Alla fine ha scelto di rimanere a Bologna. Dopo settimane in cui il suo nome è stato accostato a quello di big come Juventus e Inter, Sinisa Mihajlovic ha deciso di rimanere in Emilia, in quella che è la sua quarta avventura sulla panchina felsinea.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il tecnico serbo ha parlato delle aspettative per la prossima stagione e delle ultime intense settimane trascorse: “La prossima stagione mi piacerebbe chiamarla “La scalata”. Perché l’obiettivo è scalare posizioni, finire nella parte sinistra della classifica, esprimere un buon calcio, far divertire i tifosi e rilanciare le nostre ambizioni, solo parzialmente messe in stand by nell’ultimo campionato segnato dal Covid. Una stagione strana e speriamo irripetibile che poteva costare cara a tanti club importanti, ma che il Bologna invece ha superato senza affanni.

Un risultato non scontato, che è passato un po’ sotto silenzio.Ho parlato con Saputo, Fenucci, Sabatini, Bigon e Di Vaio: remiamo tutti dalla stessa parte. C’è la volontà di confermare tutti i nostri migliori giocatori e di coprire quelle caselle rimaste un po’ scoperte negli ultimi anni: il centrale di difesa e il centravanti. Se mi avessero chimato Juventus e Inter vrei ascoltato e pure accettato. Ma non ho mai preso tempo per aspettare proposte.

Il Bologna, per tutto quello che rappresenta per me, non sarà mai nella mia testa un piano B. Come non lo è stata nessuna società in cui ho lavorato. Se non sto più bene in un posto, non sento le giuste motivazioni o non percepisco ambizioni simili alle mie, me ne vado e sto a casa. Senza bisogno di avere un altro club”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Softball, il ritorno di Carlotta Andorno

Si separano le strade dell’Al Duhail e di Mehdi Benatia

Leggi anche
Contents.media