Champions League, i guadagni delle italiane nella fase a gironi

Le cifre dei guadagni delle italiane nella fase a gironi di Champions League

La conclusione della fase a gironi della Champions League ha offerto uno sguardo approfondito sui guadagni delle squadre italiane partecipanti. Secondo l’analisi effettuata da Calcio & Finanza, il Napoli si è affermato come il club che ha accumulato le cifre più consistenti, incassando oltre 67 milioni di euro.

Tuttavia, la situazione economica delle altre squadre italiane è altrettanto interessante, con Inter, Lazio e Milan che seguono da vicino nella classifica dei guadagni.

Champions League: il guadagno delle italiane

Il calcolo dei guadagni delle squadre italiane nella fase a gironi della Champions League è un processo complesso, che tiene conto di diversi fattori.

Oltre al bonus fisso di partecipazione, che ammonta a 15.64 milioni di euro, vengono considerate variabili come ranking, market pool e i risultati ottenuti dalle squadre. Il Napoli, grazie alle sue prestazioni eccellenti negli ultimi dieci anni, si è assicurato il primo posto nel ranking e ha incassato 22.8 milioni di euro. Seguono Inter (20.5), Milan (19.3) e Lazio (15.9).

La distribuzione del market pool, basato sui risultati della scorsa stagione nel campionato nazionale, pone nuovamente il Napoli al vertice con 6.8 milioni di euro. L‘Inter segue con 3.4 milioni, la Lazio con 5.1 milioni e il Milan con 1.7 milioni. Una seconda parte del market pool, legata al numero di partite disputate in Champions, potrebbe portare guadagni aggiuntivi alle squadre italiane qualora avanzino negli ottavi di finale.

Il bonus per i risultati ottenuti nella fase a gironi premia l’Inter, che ha totalizzato 12 punti senza subire sconfitte, con 11.19 milioni di euro. Napoli e Lazio, entrambe con 10 punti, seguono con 9.33 milioni, mentre il Milan, con 8 punti, riceve 7.46 milioni. Il passaggio alla fase a eliminazione diretta comporta un ulteriore bonus di 9.6 milioni per ogni squadra qualificata.

LEGGI ANCHE: Serie A, 16^ giornata: la lista completa dei calciatori infortunati e squalificati

Champions League: guadagni totali e prospettive future

Sommando tutti i fattori sopra menzionati, il Napoli si trova in testa con guadagni complessivi pari a 67.13 milioni di euro, seguito da Inter (63.29), Lazio (58.53) e Milan (46.4). Questi risultati delineano una situazione economica favorevole per il Napoli, mentre il Milan vede una significativa diminuzione rispetto alla stagione precedente, passando da oltre 85 milioni di euro a 46.4 milioni.

Con la qualificazione agli ottavi di finale, ogni club guadagnerà ulteriori 9.6 milioni di euro, mentre il percorso attraverso quarti, semifinali e finale porterà a incrementi significativi nei guadagni totali. La vittoria finale in Champions League, in particolare, rappresenterebbe un ulteriore premio di 4.5 milioni di euro.

Il cammino delle squadre italiane nella Champions League non solo è motivo di orgoglio sportivo, ma si traduce anche in considerevoli guadagni economici che potrebbero influenzare la situazione finanziaria dei club nel breve e lungo termine. Questi risultati sottolineano l’importanza strategica di avanzare nelle fasi successive del torneo per massimizzare il ritorno economico complessivo. La prossima fase sarà cruciale non solo per la gloria sul campo, ma anche per il benessere finanziario a lungo termine delle squadre italiane coinvolte.

LEGGI ANCHE: Orari, partite e formazioni della 16^ giornata di Serie A

Scritto da Giovanni Scialpi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rebecca Welch: chi è il primo arbitro donna in Premier League

I portieri migliori e i peggiori da schierare al fantacalcio per la 16^ giornata

Leggi anche
Contentsads.com