Chi è Oleksandr “S1mple” Kostyliev: il numero uno degli eSports

Oleksandr Olegovich Kostyliev, meglio conosciuto come "S1mple", è uno dei più grandi videogiocatori del mondo e probabilmente della storia degli eSports.

Oleksandr Olegovich Kostyliev, meglio conosciuto come “S1mple”, è uno dei più grandi videogiocatori del mondo e probabilmente della storia degli eSports.

Chi è Oleksandr “S1mple” Kostyliev

Oleksandr Olegovich Kostyliev nasce in Ucraina il 2 ottobre 1997, e si fa strada negli eSports e nel gaming competitivo fin da giovanissimo.

È da molti considerato come il miglior giocatore di sempre di CS:GO – Counter Strike: Global Offensive – nonché uno dei migliori videogiocatori della storia degli eSports.

Kostyliev raccoglie il mouse professionale nel 2013 (a soli 16 anni) come membro per il team mix ucraino dei LAN DODGERS.

Una volta entrato nel circuito professionistico, il passato di S1mple venne a galla e lui fu squalificato per due mesi nel 2014 per vecchie azioni di hackeraggio. La sosta lo costrinse a saltare gli eventi ESL.

Nonostante le voci, il team HellRaisers non ebbe alcun dubbio a puntare sulla giovane superstar ucraina una volta terminata la squalifica: nel settembre 2014 S1mple firma per l’organizzazione e fa il suo esordio nel suo primo torneo in LAN: il Game Show S1 Finals, in cui si posiziona secondo insieme alla sua squadra.

L’esperimento si rivelò fallimentare perché anche i tornei successivi non ebbero i risultati sperati, e il divieto di partecipare agli ESL spinse HellRaisers a sollevare Oleksandr dall’incarico.

La scalata negli eSports

Dopo un paio di anni passatti. afare esperienza in diversi team locali, nel 2016 per S1mple arriva l’occasione della vita: la possibilità di unirsi al team Nordamericano dei Liquid.

Avere solo diciassette anni e lasciare indietro amici e famiglia per entrare in una cultura diversa è un enorme cambiamento per chiunque. Nel caso di Oleksandr, aveva anche il peso delle aspettative sulle sue spalle: Liquid è una grande organizzazione di eSports, con un numero enormemente grande di fan.

L’idea di Liquid ingaggiando S1mple era di riuscire a competere con le altre majors americane del circuito, arrivando ai playoffs e alle finals dei più grandi tornei degli eSports.

Il battesimo furono gli MLG Columbus del 2016, in cui riuscirono ad arrivare alle semifinali. Dopo questo torneo, S1mple ha ceduto. Non riusciva a sopportare di essere così lontano da casa, in una squadra che semplicemente non riusciva a trovare un successo coerente e ad affrontare problemi interni.

Non trovando un nuovo team, Oleksandr è stato costretto a rimanere con Liquid fino al termine della stagione, quando finalmente si è fatta avanti NaVi – Natus Vincente. Ora Kostyliev poteva tornare a giocare in patria, in una cultura familiare e con meno pressioni addosso.

Il successo di S1mple negli eSports

Sorprendentemente, nel primo torneo S1mple ha fallito. La sua prima LAN con NaVi è stata StarSeries S2, dove è stato eliminato nei primi turni. Ma è stato un semplice passo falso iniziale.

Da quel momento in poi è stata una scalata al successo: accompagnato dal suo team di NaVi ha avuto la meglio in moltissimi ESL dal 2018 ad oggi, ed è finalmente riuscito a coronare il sogno di vincere un Major proprio pochi mesi fa: si tratta dell’edizione PLG Major Stoccolma del 2021.

A livello personale vanta ben 16 titoli di MVP, ed è unanimamente considerato come il miglior giocatore di sempre di Counter Strike.

Scritto da Riccardo Amato
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Rekkles, il fuoriclasse degli eSports

Chi sono gli investitori degli eSports: dagli sportivi ai cantanti

Leggi anche
Contents.media