Francesca Schiavone si aspetta sorprese da Berrettini

"Matteo ormai è un top player e lo è da tempo" evidenzia.

Il grande giorno è arrivato e anche Francesca Schiavone dice la sua sulla supersfida di Wimbledon tra Djokovic e Berrettini.

“Matteo sarà molto emozionato, è normale che sia così – racconta alla Gazzetta dello Sport -. Le cose che accadono di solito sono due: o hai una voglia matta di entrare in campo oppure vorresti solo girare la macchina e tomare indietro per la paura.

Sono entrambe situazioni normalissime e comprensibili, quando ti ritrovi all’appuntamento più importante della carriera. Poi tutto passa quando entri in campo e arriva la voglia di giocare”.

“Entrambi hanno un gioco che dà fastidio all’altro – aggiunge la Leonessa -. Matteo ha quel servizio potentissimo, ti toglie il ritmo. Djokovic con la sua risposta e la continuità crea molti problemi. Alla fine vincerà chi riuscirà a far prevalere la propria personalità.

Matteo ormai è un top player e lo è da tempo, dobbiamo abituarci all’idea che possa sempre arrivare in fondo ai tornei”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leonardo Spinazzola: “Riproverei quell’allungo”

Navratilova: “Anche Federer man mano invecchia”

Leggi anche
Contents.media