Le vittorie dell’Italia 6 nazioni: una storia con più ombre che luci

Facciamo un salto all'indietro e rivisitiamo la storia delle vittorie dell'Italia nel prestigioso 6 Nazioni.

Sono passati vent’anni da quando l’Italia è entrata a far parte del torneo Sei Nazioni, il più importante dell’emisfero nord del mondo. Un riconoscimento dell’impegno che la nostra nazionale ha messo per costruire una squadra all’altezza del torneo.

Purtroppo queste aspettative sono state cancellate da una serie innumerevole di sconfitte, molte delle quali pesanti. Riviviamo la storia della nostra nazionale all’interno della competizione, soffermandoci sulle vittorie dell’Italia al 6 nazioni.

Vittorie Italia 6 nazioni

Il 5 febbraio del 2000 è una data storica e da ricordare per gli azzurri. L’Italia entrò a far parte di questo nuovo torneo, dopo alcuni risultati eccellenti ottenuti alla fine degli anni novanta.

Il 6 Nazioni era una competizione importantissima, fondamentale all’interno della storia del rugby.

Tra questi c’è senza dubbio la vittoria contro la Francia a Grenoble nel 1997, la quale aveva appena conquistato il Grande Slam. In quella squadra, alla fine dello scorso millennio, c’erano campioni che difficilmente si sarebbero riproposti negli anni a venire. Tra questi ricordiamo Dominguez, Troncon, Vaccari, Francescato, solo per citarne alcuni.

Quella data segnò anche uno dei successi maggiori ottenuti dall’Italia nel torneo.

Un 34-20 contro la Scozia che poteva preludere a tanti successi nell’avvenire.

Quante volte hanno vinto?

I numeri, in questo senso, sono impietosi. Non lasciano spazio a previsioni ottimistiche, ma semmai ci portano a guardare con rammarico ad una possibilità sfumata.

12 vittorie in relazione a 105 partite disputate. Meno del 10% di successi, una media che fa strabuzzare gli occhi in negativo. Per la precisione è 8,75%, un valore molto basso considerando gli auspici che derivavano dal primo incontro al 6 nazioni.

Tra le altre nazioni, quella che ha fatto peggio è la Scozia. La sua media di vittorie è pari circa al 25%, ovvero 31. Tutte le altre, invece, superano il 55%.

Questi dati sono preoccupanti e c’è che storce un po’ il naso sulla possibilità che l’Italia possa continuare a rientrare tra le sei migliori dell’emisfero nord del pianeta.

LEGGI ANCHE: La vittoria dell’Italia agli Europei: dalla fortuna di Facchetti al successo con la Jugolasvia

Scritto da Lorenzo Carrega
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I precedenti tra Inter e Milan in Coppa Italia: dal 1958 a oggi

Chi sono i compagni di squadra di Maicon al Sona

Leggi anche
Contents.media