Busto Arsizio tra le grandi d’Europa del volley femminile

Il successo per 3-0 sulle padrone di casa del SSC Palmberg Schwerin porta Gennari e compagne ai quarti di finale di Champions League.

La Unet e-work Busto Arsizio supera anche l’ultimo ostacolo della Pool A del Round 4th di Champions League e vola tra le prime otto squadre d’Europa.

Il successo per 3-0 sulle padrone di casa del SSC Palmberg Schwerin porta Gennari e compagne ai quarti di finale, senza dover nemmeno stare a guardare i risultati delle altre gare.

La UYBA ha confermato stasera il proprio stato di grazia, già visto nelle prime due gare con Scandicci e Rzeszow, imponendo da subito il proprio gioco e non trovando veramente mai un momento di difficoltà all’interno dell’incontro. Nonostante gli spunti di Szakmary (14) e Spelman (10), Poulter ha impostato al meglio il gioco, favorita da un servizio sempre pungente e da muro-difesa ancora pazzesco (tutti gli scambi lunghi vinti dalla UYBA grazie agli interventi difensivi di Leonardi su tutte).

Gray è stata ancora la giocatrice più determinante, continua in attacco (17 punti con il 60%), insieme a Mingardi (12); gran lavoro a muro per Olivotto (4 blocks per lei, 9 punti totali), super in attacco Stevanovic (8 punti, 83% bene anche dai 9 metri). Sempre positivo l’apporto di Gennari, protagonista in seconda linea e continua da posto 4.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fondi di private equity nel calcio: un destino inevitabile

Rivoluzione a Novara

Leggi anche
Contents.media