LeBron James si scaglia contro l’All-Star Game

Parole pesanti dal giocatore più importante della NBA: "Uno schiaffo in faccia".

Parole pesanti dal giocatore più importante della NBA: “Uno schiaffo in faccia”.

Le Bron James si scaglia contro la scelta della NBA di disputare l’All-Star Game. I migliori giocatori della Lega si affronteranno il prossimo 7 marzo, non senza polemiche considerata la pandemia: “Non ho energie, volevo riposare, né tantomeno sono entusiasta di una partita del genere in una stagione così particolare.

Non capisco per quale motivo dobbiamo scendere in campo”, ha tuonato il giocatore più rappresentativo della lega.

“Io e i miei compagni abbiamo avuto una off-season di soli 71 giorni e quando abbiamo ripreso l’unico momento per riprendere fiato sarebbero stati i cinque giorni di marzo – nei quali c’era stato detto che non saremo scesi in campo”, ha dichiarato la stella dei Lakers.

“Un piccolo break da sfruttare: l’occasione per ricalibrare la mia preparazione atletica, per arrivare al meglio alla seconda fase della stagione.

Per me e per i miei compagni. E dal nulla invece viene fuori di nuovo l’All-Star Game e fa saltare tutti i piani: per noi è stato come uno schiaffo in faccia”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Italia all’esordio nel Sei Nazioni, Smith: “Lottiamo contro noi stessi”

Stadi aperti, l’annuncio di Gravina fa ben sperare

Leggi anche
Contents.media