Matteo Piano, i sogni dopo il rinnovo

Il capitano di Milano dà spazio ai suoi sentimenti, toccando vari temi e raccontando tante emozioni.

Con l’ufficialità del rinnovo di contratto, prolungato per un’altra stagione, arrivano anche le dichiarazioni di Matteo Piano.

Il capitano di Milano dà spazio ai suoi sentimenti, toccando vari temi e raccontando tante emozioni. “In questi 5 anni sono successe tante cose.

Oggi sono più felice perché sono quello che sono: l’anno in cui sono arrivato a Milano sono sbocciato nuovamente”. Una fioritura che ha portato al primo trofeo della storia del club: “C’è tanto orgoglio per aver scritto la storia di Powervolley.

Per me è stata una prima volta perché io, in quanto capitano, dovevo alzare la coppa e non avevo mai alzato nulla da capitano. Me lo ricorderò per sempre”. Un percorso che nasce dal felling con tutto l’ambiente:

“Sono molto grato e felice del rapporto di idee, stima ed affetto che c’è con il presidente Fusaro.

Mi ha lasciato questa libertà di espressione e di fare squadra, di dare un significato anche al nostro tempo qui e a questa città, perché fare pallavolo a Milano è diverso dalle altre città. Finché sarò qua è un mio obiettivo: continuare a crescere con la società pallavolisticamente parlando ed umanamente parlando”.

Ma quali i sogni in campo? “Spero che ci siano le condizioni per portare la città al palazzetto e poi mi piacerebbe tanto partecipare alla Final Four di Coppa Italia con Milano”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Nazionale: inizia l’era Crowley

La Juventus celebra Andrea Agnelli

Leggi anche
Contents.media