Marcello Lippi elogia il lavoro di Mancini e dell’Italia

L'ex c.t. ha espresso le sue sensazioni alla viglia di Euro2020.

Marcello Lippi è fiducioso. Alla viglia dell’esordio italiano a Euro2020 il tecnico vincitore del mondiale 2006 ha parlato al Messaggero delle sue sensazioni sulla squadra di Mancini.

“Bravo davvero, Roberto. Quando dico che la Nazionale mi piace e anche molto è per il comportamento che ha in campo, a prescindere dagli interpreti.

Le mie sensazioni sono positive perché vedo il modo di giocare. Con intraprendenza e voglia di esserci. E’ un’Italia bella a vedersi. Io mi diverto a seguirla. I calciatori interpretano nel modo giusto ogni partita, anche le amichevoli. Vogliono sempre vincere. Non pensano di avere limiti, sono convinti della loro forza. Di squadra, innanzitutto, e nei singoli. Così hanno riavvicinato la gente alla Nazionale. Segna, non prende gol ed è imbattuta da 27 partite.

La ricostruzione c’è stata dopo aver fallito la qualificazione all’ultimo mondiale. Quando ci sono queste competizioni, le nostre avversarie non si presentano solo per partecipare. Puntano al successo: la Francia, la Spagna, l’Inghilterra, la Germania, l’Olanda e anche noi. E’ scritto nella loro e nella nostra storia. Non basta, però. Arriva in fondo solo la nazionale con i giocatori in forma in quel periodo della stagione e senza infortuni.

Così si vince“

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mercato Inter: duello Barça-Atletico Madrid per Lautaro Martinez

Euro 2021, il Girone A: la classifica, gli orari e il calendario

Leggi anche
Contents.media