Filippo Tortu gode e punge gli inglesi

L'azzurro dopo l'oro nella 4x100: "Non è il loro anno"

Filippo Tortu su di giri dopo la medaglia d’oro nella 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il quartetto azzurro ha bruciato sul traguardo la Gran Bretagna, e tanti hanno fatto paralleli con la finale di Euro 2020 a Wembley.

Anche Tortu: “Noi davanti agli inglesi? Non è il loro anno, It’s coming Rome di nuovo…”.

“Battute a parte, loro sono quelli che abbiamo sempre preso più da esempio -. dice ancora Tortu -. Ma questa volta sono stati loro a fare i complimenti a noi”.

“La differenza effettiva oggi l’ha fatta soprattutto Marcell, ma alla fine penso l’abbia fatta anche Lorenzo. Quel tuffo finale per me ha un significato, significa che ogni centimetro conta.

Mentre correvo mi dicevo ‘non forzare perché lo prendi’. Mi è sembrato un chilometro non 100 metri. Ho pianto e penso che piangerò ancora di più. L’impressione mia era di essere arrivato primo, però era talmente impensabile che mi sono detto non è possibile…”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Delusione per Chamizo

Mornati: “Un punto di arrivo, ma anche di partenza”

Leggi anche
Contents.media