Chi è Ambra Sabatini: la vita e il trionfo alla Paralimpiadi di Tokyo

Tutto sulla campionessa che ha stabilito il record del mondo nei 100 m alle Paralimpiadi di Tokyo.

La grande estate italiana di sport non è ancora finita. I colori azzurri si prendono la scena anche alle paralimpiadi, dove Martina Caironi, Monica Graziana Contrafatto e Ambra Sabatini hanno centrato una tripletta storica nei 100 m. In particolare Ambra è entrata di prepotenze nella storia, visto che la diciannovenne originaria di Livorno e residente a Porto Ercole (Grosseto) ha realizzato il nuovo record del mondo, percorrendo i cento metri in 14″11 e dando il la a una tripletta azzurra da sogno, che è destinata a restare negli annali della competizione.

Chi è Ambra Sabatini

La storia di Ambra Sabatini è di quelle drammatiche, ma la stessa di una guerriera capace di reagire con forza ad destino folle. La vita di questa ragazza, classe 2002, è cambiata improvvisamente circa due anni fa, il 5 giugno 2019, quando, mentre si recava in scooter insieme a suo papà agli allenamenti di atletica, un’automobile proveniente dal senso opposto ha invaso la loro carreggiata nel mezzo di un sorpasso, colpendo i due e facendoli volare via dalla moto.

La ragazza fu trasportata subito in codice rosso presso l’ospedale “Careggi” di Firenze, dove subì un intervento di amputazione della gamba sinistra sopra al ginocchio. Questo ha cambiato non solo la vita di Ambra, ma allo stesso tempo la sua testa, visto che dopo l’intervento una cosa è sempre stata ben chiara: il sogno e la voglia di gareggiare e prendere parte alle Olimpiadi non si sarebbe sciolto. Così è stato e Ambra Sabatini ha raggiunto l’apice della sua giovanissima carriera.

Le reazioni dopo il successo

Ad avercela la forza di Ambra Sabatini. La ragazza nata a Livorno ha regalato un sogno non solo a tutti i giovani italiani che sognano di intraprendere una carriera nel mondo dell’atletica o dello sport, ma più in generale a tutta la sua famiglia. Il papà di Ambra ha così commentato ai media il trionfo da sogno della figlia:

Questa medaglia è un successo che chiude un cerchio partito in quel giorno del 2019 quando perse la gamba nell’incidente

Grande anche la gioia di Ambra Sabatini, che subito dopo il grande successo ha detto:

Dedico la vittoria alla mia famiglia, al mio babbo e all’Italia e saluto Porto Ercole e Monte Argentario, saluto il mio paese, so che hanno fatto un grande tifo

Ambra Sabatini e l’impresa alle Paralimpiadi

A Tokyo Ambra ha raccolto il più grande successo della sua vita, dopo aver conseguito il diploma all’Istituto tecnico commerciale a indirizzo informatico. Già lo scorso febbraio Ambra aveva stabilito con 14”59 il nuovo record mondiale sui 100 m, andando a migliorare il primato fissato in precedenza da Martina Caironi. Ambra inoltre è stata la prima atleta mondiale a scendere sotto i 15 secondi. Dal punto di vista sentimentale invece la bella Ambra è legata all’atleta Alessandro Galatolo.

Scritto da Vincenzo Pennisi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Barcellona, Laporta: “Non mi è piaciuto vedere Messi con un’altra maglia”

Marino presenta i nuovi acquisti: “Una giornata storica”

Leggi anche
Contents.media