Calcio argentino ancora in lutto: è morto Alejandro Sabella

L'ex commissario tecnico della nazionale albiceleste aveva 66 anni. Nella sua carriera anche una fugace apparizione da vice allenatore a Parma.

L’Argentina calcistica vive un altro lutto a due settimane dalla scomparsa di Diego Armando Maradona. All’età di 66 anni si è spento Alejandro Sabella, ex commissario tecnico della nazionale albiceleste. Come riportato dai media argentini, che hanno diffuso la notizia, Sabella era malato da tempo e le sue condizioni erano peggiorate negli ultimi mesi.

Sabella, soprannominato ‘Il professore’, fu ct della nazionale argentina ai Mondiali 2014: in quell’edizione arrivò fino all’atto conclusivo, perso ai tempi supplementari per 1-0 contro la Germania. Oltre all’albiceleste, nella sua carriera allenò anche l’Estudiantes di La Plata, conquistando la Copa Libertadores nel 2009 e il Campionato d’Apertura argentino nel 2010.

Al di là delle rivalità calcistiche, sempre molto accese in Sudamerica, Sabella era molto amato in tutta l’Argentina per la sua semplicità, il suo carattere allegro e il modo di porsi informale.

Sabella fu anche storico assistente allenatore di Daniel Passarella e con lui condivise una fugace esperienza in Italia, sulla panchina del Parma, tra novembre e dicembre 2001.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Federer: “Non riesco a immaginare il 2021, ma voglio esserci”

Champions, incredibile a Parigi: calciatori via dal campo per protesta

Leggi anche
Contents.media