Mancini: “Il nostro calcio non poteva essere finito”

"Sapevo che avrei ritrovato giocatori, bastava cercarli".

Roberto Mancini, ct della Nazionale, ha parlato dalle pagine del quotidiano Il Tirreno della nuova Italia.

“Vedo entusiasmo, amicizia, rispetto e coesione, sto lavorando su una base tecnica e caratteriale. Ho trovato subito una buona intesa, mi seguono, c’è entusiasmo per il lavoro che propongo”.

“Quando ho accettato l’incarico di fare il Ct, in tanti mi hanno detto ‘ma chi te lo fa fare?’, l’eliminazione dai Mondiali di Russia sembrava una strada senza ritorno. Il nostro calcio non poteva essere finito. Sapevo che avrei ritrovato giocatori, bastava cercarli”, ha aggiunto l’ex allenatore dell’Inter.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Paulo Fonseca risponde a Romelu Lukaku

Juventus, Arthur: “Pirlo mi aiuta tanto”

Leggi anche
Contents.media