Inter, Conte: “La ripartenza è sempre un’incognita”

"Abbiamo il dovere di crederci e di lottare fino alla fine per raggiungere il massimo. Quando alleni l'Inter è così".

Antonio Conte inizia il 2021 contro il Crotone. “Sarà una partita impegnativa, come tutte nel nostro campionato. Affrontiamo una squadra galvanizzata dall’aver chiuso con una bella vittoria, bisognerà fare molta attenzione. Ripartire dopo le feste è sempre un’incognita, ma dobbiamo continuare nella nostra serie positiva.

Dobbiamo confermarci tra le squadre che provano a vincere. Continuare a essere credibili e rimanere in quel gruppetto”.

Capitolo formazione. “Dopo un anno e mezzo di lavoro possiamo permetterci delle varianti, anche a partita in corso. Ad esempio Sanchez dietro le due punte è una soluzione che abbiamo usato in alcuni frangenti. L’importante è che i concetti base non subiscano variazioni. A volte serve sparigliare le carte e improvvisare, ma quello che abbiamo fatto fin qui lo abbiamo fatto per la cultura calcistica che è stata imposta fin qui”.

“Io sono uno che chiede sempre tanto, perché credo che finché non si smette di giocare ci sia sempre margine di miglioramento. Dal punto di vista della mentalità e della gestione delle situazioni dentro e fuori dal campo soprattutto. Bisogna sempre guardare l’eccellenza. Per fare cose straordinarie bisogna essere delle persone straordinarie”, ha concluso Conte.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Eusebio Di Francesco punta subito su Radja Nainggolan

Pioli: “Ibra a Sanremo? Non mi preoccupo”

Leggi anche
Contents.media