Milan, Pioli: “Ho abbracciato Tonali, imparerà”

I rossoneri non mollano la testa della classifica: "Lo spirito dei ragazzi è uno dei nostri segreti".

Milan più forte di tutto: la squadra rossonera ha mantenuto il primato in classifica grazie alla vittoria contro il Benevento, e nonostante l’espulsione di Sandro Tonali nel primo tempo per un brutto intervento su Ionita.

Il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli commenta così l’accaduto: “L’ho abbracciato nello spogliatoio, era dispiaciuto per l’errore.

Col VAR tutti i falli sembrano pericolosi e violenti, ma era la dinamica del gioco, Tonali imparerà da questo intervento. Dispiace essere rimasti in dieci ma Sandro imparerà da questa situazione, aveva perso la palla e sbagliato il controllo, un giocatore come lui può fare meglio ed imparerà senz’altro”.

Mercoledì c’è la Juventus: “Sarà una bella partita, continuo a dire che Juve, Inter e Napoli sono le più forti del campionato.

Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, ci godiamo la vittoria e ci prepareremo per la prossima gara. Parliamo di una squadra che ha vinto nove scudetti di fila, non è una gara decisiva. Noi la nostra classifica dovremo guardarla ad aprile, la nostra forza è pensare al prossimo impegno. Non dimentichiamoci che giochiamo contro la Juventus e ci mancano giocatori importanti. Ce la giocheremo, non sarà una partita decisiva e non sarà un passaggio di consegne”.

“Lo spirito dei ragazzi è uno dei nostri segreti, vinciamo le partite perché abbiamo qualità, le vinciamo perché facciamo una rincorsa in più, anche i più talentuosi. Se tutti fanno uno sforzo possiamo ottenere risultati importanti. Siamo ambiziosi, proveremo a vincere anche la prossima partita”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Graziano Pellè fa l’ultimo passo per tornare in serie A

Mercato Juventus: all-in su Giroud del Chelsea

Leggi anche
Contents.media