La FIGC fa due chiare richieste al Governo

"Questo sport finanzia le casse pubbliche versando 1,3 miliardi di tasse l'anno" ha sottolineato Gravina.

Intervistato dal Corriere dello Sport Gabriele Gravina si è rivolto direttamente al Governo in merito ai problemi economici nati dalla pandemia: “Deve prendere atto che questo sport finanzia le casse pubbliche versando 1,3 miliardi di tasse l’anno. Per ogni euro che riceve dallo Stato, il calcio ne restituisce 16,2”.

“Non chiedo ristori, che pure sarebbero giusti ma che nessuno fin qui ha ricevuto. Ma almeno agevolazioni fiscali concrete. E poi riconoscimento della nostra dignità. Del ruolo sociale che svogliamo aggregando le comunità e valorizzando i giovani. E rispettando protocolli sanitari che ci costano decine di milioni di euro”.

Chiosa sulla discussa sentenza di Juventus-Napoli: “Il Collegio di Garanzia ha un ruolo ben chiaro nella giustizia sportiva. È la nostra Cassazione.

Ma la Cassazione è un giudice di legittimità. Non dovrebbe entrare nel merito ed entrare nel terzo grado di giudizio. Urge un chiarimento legislativo, per circoscrivere la giurisdizione. Non intendo discutere della sentenza. Io pongo un problema di funzionalità del sistema della giustizia italiana”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dovizioso: “Honda? Vediamo che cosa mi propongono”

Inter, Bergomi difende Conte: “E’ lui il valore aggiunto”

Leggi anche
Contents.media