Lukaku-Ibrahimovic, la condanna di Demetrio Albertini

L'ex centrocampista del Milan non usa giri di parole dopo lo scontro nell'ultimo derby d'Italia.

Demetrio Albertini condanna il testa a testa tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku avvenuto durante l’ultimo derby di Coppa Italia: “E’ stato osceno. Si può risparmiare di cadere in quelle situazioni da parte di calciatori di grande personalità. Io capisco lo scivolone di un ragazzino ma non da parte di calciatori così, dai quali ci aspettiamo un esempio sempre.

La personalità si deve esibire in altro modo”, ha detto a Radio 2.

Albertini ha fatto i complimenti al Milan per la bella stagione finora disputata: “E’ strabiliante, credere allo scudetto non costa nulla, è gratis. E se non dovesse arrivare tutto questo servirà per essere poi forti la prossima stagione”.

Secondo l’ex centrocampista rossonero, l’Inter è più sotto pressione rispetto ai rossoneri: “Sapevamo che puntava al titolo: ha speso tanto, ha un allenatore esperto come Conte.

Se non dovesse vincere sarebbe più facile vedere un risultato negativo per loro più che per il Milan”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Caso Edin Dzeko: Fonseca prende ancora tempo

Roma, è tornato El Shaarawy: “Come se non fossi mai partito”

Leggi anche
Contents.media