Johan Cruijff Arena, la storia dello stadio di Amsterdam

La storia dell'ex Amsterdam Arena, dal progetto iniziale all'ultimo omaggio dell'Ajax e della capitale olandese a Johan Cruijff.

È il 1993 quando si inizia a discutere e concepire l’idea di un nuovo stadio per accogliere le partite dell’Ajax e della Nazionale Olandese. L’obiettivo è sostituire lo stadio De Meer, divenuto troppo ridotto e obsoleto per le necessità dei due team.

Vediamo la storia della Johan Cruijff Arena, dalla sua fondazione a oggi.

Johan Cruijff Arena, la storia e l’inaugurazione

Tre anni di lavori, con l’apice di fine 1995, quando viene portato a termine l’avanguardistico tetto retrattile. Primo stadio in Europa a dotarsi di tale sistema, con pannelli capaci di chiudere e riaprire lo stadio in 18 minuti, l’ex Amsterdam Arena rappresenta un’eccellenza di design e innovation.

La nuova Arena viene inaugurata il 14 agosto 1996, alla presenza della regina Beatrice. A suggellare la realizzazione, un’amichevole fra l’Ajax e il Milan, con la sconfitta dei padroni di casa per 3-0 di fronte a 52 000 spettatori. Ancora oggi è lo stadio più capiente dei Paesi Bassi e ospita le partite in casa della nazionale olandese.

Eventi sportivi

Oltre alle partite dell’Ajax e dell’Olanda, alla Johan Cruijff Arena si sono disputati gli Europei 2000, la finale di Champions League del 1998 e la finale di Europa League del 2013. Durante gli Europei 2020, prima edizione itinerante dell’evento, presso la Johan Cruyff Arena si giocano tre incontri dei gironi eliminatori e un ottavo di finale.

Inoltre, dal 1997 al 2007 è stato teatro delle gare degli Amsterdam Admirals, squadra di football americano della capitale olandese. Nella loro breve storia, gli Amsterdam Admirals sono riusciti ad aggiudicarsi il World Bowl, prima di sciogliersi nel 2007 dopo 12 anni di competizioni.

LEGGI ANCHE: La storia degli Europei

Eventi extra-sportivi

Grazie alla sua capienza di quasi 70mila spettatori (mentre circa 55mila per le partite), la Johan Cruijff Arena è la location di riferimento per concerti e festival nei Paesi Bassi. L’ex Amsterdam Arena ospita infatti gli show di grandi cantanti e band internazionali, come quelli dei Rolling Stones nel 1998 e nel 2017, del “Boss” Bruce Springsteen nel 2008 e dei Coldplay nel 2016.

Ma, nonostante la caratura di questi artisti rock e pop, gli eventi maggiormente attesi e legati alla Johan Cruijff Arena sono i festival dance e techno che vi si svolgono fin dalla sua nascita. In particolare, il Sensation e l’AMF(Amsterdam Music Festival) rappresentano i must per gli amanti di questi generi.

Dal 2000, il Sensation Festival ha registrato un’edizione ogni estate, il primo sabato di luglio. Data la fortuna della manifestazione, si sono iniziati a svolgere anche eventi in altri stadi di tutto il Mondo, ma quelli realizzati all’ex Amsterdam Arena rimangono i più apprezzati. Nel 2002 l’evento si divide in Sensation White e Sensation Black. Ciò per rispondere alle esigenze musicali variegate del pubblico, oltre che per offrire due eventi indipendenti l’uno dall’altro. Il dress code (total white e total black) fa da pendant con i generi: total white per dance, house, trance e techno; total white per hard trance, hardcore e hardstyle.

L’AMF, sempre alla Johan Cruijff Arena, va in scena ogni ottobre dal 2013. Durante il festival, si annuncia la classifica dei migliori DJ secondo la rivista DJ Mag e vengono assegnati molti premi, tra cui il Top DJ in the World Award. Armin Van Buuren, tra gli ospiti fissi della manifestazione, ha scelto la stessa location per il concerto-evento in occasione dei suoi vent’anni di carriera. Il The Best of Armin Only ha riempito con la musica del DJ e una folla di fan la Johan Cruijff Arena nelle giornate del 12 e 13 maggio 2017.

Omaggio a Johan Cruijff: l’Arena con il suo nome

Scomparso nel marzo del 2016, il campione olandese ha militato nell’Ajax dalle giovanili. Nel 2017 la decisione di ristrutturare lo stadio e di intitolarlo a colui che dalla panchina ha orchestrato le partite casalinghe del team di Amsterdam nel triennio 1985-88. Nella stagione 1986-87, Johan Cruijff ha portato alla Coppa delle Coppe l’Ajax di Van Basten dopo quattordici anni di astinenza da trofei internazionali.

Solo con l’inizio del campionato 2018-2019 l’omaggio di Amsterdam e dell’Ajax al loro campione è ufficiale.

LEGGI ANCHE: La storia del Wembley Stadium di Londra

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori giocatori non qualificati agli Europei 2021

Thierry Henry sbatte la porta ed esce dai social

Leggi anche
Contents.media