Chi è Joel Glazer, il nuovo vicepresidente della Superleague

Acquisiti i Tampa Bay Buccaneers e il Manchester United, dopo la morte del padre diventa il numero uno di entrambe le società e il numero due della Superleague.

Joel Glazer è uno dei due vicepresidenti della nuova Superlega Europea. Glazer, inoltre, è il co-presidente del Manchester United e il presidente dei Tampa Bay Buccaneers, ultimi vincitori del Super Bowl. Già non proprio stimato dai tifosi dei Red Devils, Joel Glazer è uno dei personaggi finiti nell’occhio del ciclone dopo l’annuncio della nuova Superleague.

Chi è Joel Glazer

Joel Glazer nasce a Rochester il 31 marzo 1967 da Linda e Malcolm Glazer, uomo d’affari e imprenditore miliardario americano. Dopo aver frequentato l’American University di Washington DC ha conseguito la laurea in studi interdisciplinari. Per molti anni lavora al fianco del padre, diventando proprietario dei Tampa Bay Buccaneers nel 1995. La città di Tampa accoglie la famiglia Glazer a braccia aperte, amore rinnovato anche grazie alle due vittorie del Super Bowl che sono arrivate in seguito al cambio di presidenza.

Per una presidenza felice però ce n’è un’altra che ha fatto e fa tuttora parecchio discutere. Nonostante la vittoria di cinque Premier, una Champions e un’Europa League, il rapporto tra i tifosi dei Red Devils e la famiglia Glazer non è mai stato buono. I tifosi del Manchester United, infatti, pare non abbiano mai visto sugli spalti dell’Old Trafford alcun componente della famiglia, che infatti è molto più presente a Tampa, città in cui risiedono i Glazer.

Nonostante la sua non presenza in Inghilterra, dopo la morte del padre nel 2014, Joel Glazer è diventato uno dei cinque uomini più influenti del Regno Unito.

joel glazer

Un rapporto sempre più in crisi

L’inizio della crisi nel rapporto tra la famiglia Glazer e la tifoseria del Manchester United risale al momento in cui la famiglia acquisì il club inglese. Nel 2005, infatti, la famiglia americana completò l’acquisizione del Manchester United per un totale di 1,47 miliardi di dollari, facendo leva sui debiti contratti per portare a termine l’acquisto, scaricandoli sulla società comprata. In questo modo, quindi, la parte più consistente del capitale utilizzato per acquisire la società era sotto forma di prestiti garantiti dal patrimonio proprio dello United stesso. Come volevasi dimostrare, la risposta dei tifosi non tardò ad arrivare. Se a questo si aggiunge la non presenza della famiglia sugli spalti e i pochi successi rilevati nell’ultimo periodo, è chiaro che il “cocktail d’odio” è servito.

joel glazer united

Di certo, l’annuncio ufficiale che Joel Glazer sarà uno dei due vicepresidenti – insieme ad Andrea Agnelli – della nuova (e discussa) Superlega Europea ha fatto vacillare ancora una volta il vaso.

Leggi anche: Perché è nata la nuova Superlega Europea

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fifa, Infantino avvisa i club “ribelli”: “O siete dentro o siete fuori”

Superlega Europea, le possibili sanzioni da parte della Uefa: cosa deciderà Ceferin?

Leggi anche
Contents.media