Fifa, Infantino avvisa i club “ribelli”: “O siete dentro o siete fuori”

Il presidente della Federazione mondiale non vuole vie di mezzo: "Chi vuole andare ne pagherà le conseguenze".

Il presidente della Fifa Carmine Infantino al Congresso Uefa a Montreux in Svizzera ha tuonato contro la Superlega: “Voglio essere estremamente chiaro: la Fifa è una organizzazione costruita sui veri valori dello sport e come Fifa condanniamo fortemente la creazione di una Superlega, un qualcosa di chiuso, una fuga dalle istituzioni calcistiche.

Chi vuole andare ne pagherà le conseguenze”.

“Sono qui oggi per dare pieno supporto al calcio europeo, alla UEFA, alle 55 federazioni, alle leghe, ai club, ai giocatori e a tutti i tifosi. Quando giocavamo da piccoli e segnavamo, ci sentivamo tutti come Paolo Rossi al mondiale. È questa la magia del calcio. Ho fatto parte a lungo della UEFA, ho lavorato duramente per difendere i principi e i valori che hanno portato al successo del modello sportivo europeo.

È un modello che ha dimostrato di essere di successo”.

“Se guardiamo a tutto questo, ci sono tanti motivi per dire no a un gioco finanziario di breve termine. La gente deve riflettere sulle azioni e le proprie conseguenze. Deve pensare a tutti i propri azionisti, ma anche a tutti i tifosi. Il calcio è stato creato da persone appassionate e impegnate: è nostro dovere proteggere il modello sportivo europeo, i campionati e le nazionali”.

“Se alcuni scelgono di andare per la loro strada, devono accettarne le conseguenze. Sono responsabili delle proprie scelte. Concretamente, questo vuol dire che o sei dentro o sei fuori. Non puoi essere a metà. Pensate a cosa significa. La FIFA è aperta a tutti, ciascuno può portare avanti idee e proposte, e sono sempre valutate. Ma bisogna rispettare le istituzioni, la FIFA, la UEFA, la storia, la passione di così tante persone in tutto il mondo. Capisco che la pandemia abbia esacerbato tutti i contrasti, ma il calcio è basato sulla speranza. Ed è una nostra speranza fare in modo che la speranza diventi realtà. Per questo spero che tutto torni alla normalità e si sistemi. Ma sempre con rispetto e agendo in maniera responsabile, solidale, nell’interesse del calcio nazionale, europeo e mondiale”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il patrimonio di Claudio Lotito, tutto sul capitale del presidente della Lazio

Chi è Joel Glazer, il nuovo vicepresidente della Superleague

Leggi anche
Contents.media