Beppe Marotta si sbilancia sul futuro di Antonio Conte

Il tecnico più volte in questa stagione ha fatto capire di volere un progetto più chiaro per le prossime stagioni.

Più volte in questa stagione Antonio Conte ha rilasciato dichiarazioni poco confortanti per i tifosi, usando frasi che sembravano preannunciare un divorzio a fine stagione. La vittoria dello scudetto ha certamente aiutato a rasserenare l’ambiente, come ha confermato Beppe Marotta: “Abbiamo cominciato un ciclo, con lui c’è feeling come con squadra, società e tifosi: spero resti al 100%.

Non abbiamo un’alternativa, un piano B. Parleremo con la società per sapere le loro linee guida ma c’è giusto e sano ottimismo”.

“E’ una grande soddisfazione per una impresa storica. Conte l’ha definita un’opera d’arte e condivido quello che lui ha detto. Come in tutte le vittorie c’è sempre dietro una grande fatica e una cultura del lavoro. La crescita è stata lenta ma costante fin dalla stagione passata, in cui siamo arrivati a un punto dalla Juventus e in finale di Europa League.

Quest’anno Conte è riuscito a inculcare definitivamente quei principi vincenti che sono alla base di ogni successo” le parole di Marotta sullo scudetto”.

“C’è un problema di ricavi con la pandemia, il quadro è questo – ha ammesso l’ad a Radio Anch’io Sport -, l’obiettivo è arrivare ad un accordo con un partner per far arrivare investimenti necessari. Superlega? Nata più per una forma di preoccupazione e di reazione al sistema di adesso e con modalità e tempi un po’ sbagliati però non dimentichiamo che da tutte le cose bisogna trarre degli insegnamenti.

Questo calcio va rivisto e rimodellato, altrimenti si va verso il default” ha concluso Marotta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mercato Juventus: Dybala accostato al Manchester United

Masters1000 di Roma, la FIT fa chiarezza

Leggi anche
Contents.media