Harry Kane prepara l’addio al Tottenham: Juve vigile

"Voglio dare il meglio di me, non ho mai detto che sarei rimasto a vita".

Nel corso dell’intervista concessa a The Overlap di SkyBet, Harry Kane ha dichiarato: “Sono arrivato a un bivio della mia carriera. Abbiamo un buon rapporto con il presidente Levy, sono in questo club da 16 anni, quindi credo che ci siano le basi per una buona chiacchierata e per fare il punto della situazione.

Non voglio arrivare alla fine della mia carriera con tanti rimpianti. Voglio dare il meglio di me e non ho mai detto che sarei rimasto al Tottenham a vita. Ho altri 7-8 anni di carriera, non voglio far fretta a nessuno, ma sento di poter fare ancora tanto e migliorare i miei numeri”.

Guardiola vorrebbe portare il bomber degli Spurs a Manchester, così da sostituire Aguero con un profilo importante, ma il giocatore piace molto anche alla Juventus: il presidente Agnelli aveva tentato di ingaggiarlo già quando sulla panchina bianconera sedeva Allegri, ma l’affare non si è mai concretizzato.

Qualora Zidane dovesse sostituire Pirlo, potrebbe riaprirsi uno spiraglio. Ancora più complicata l’ipotesi Roma: i tifosi sperano che Mourinho riesca a convincerlo, ma le possibilità non sono molte.

“Non ho paura di dire che voglio essere il migliore, che voglio provare ad arrivare al livello raggiunto da Ronaldo e Messi perché il mio vero obiettivo è vincere trofei stagione dopo stagione, segnando 50, 60, 70 gol l’anno. Questo è lo standard che voglio raggiungere” ha concluso Kane.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Morabito si espone sul futuro di Simone Inzaghi

Il Coni ha scelto: Jessica Rossi e Viviani portabandiera a Tokyo

Leggi anche
Contents.media