Perchè Moise Kean è stato escluso dalla lista pre-convocati di Mancini

Le motivazioni che hanno spinto Roberto Mancini a escludere Moise Kean dalla lista dei 28 pre-convocati a Euro 2021.

Moise Kean non è presente nella lista dei preconvocati a Euro 2021 di Mancini. Il giovane attaccante non parteciperà ai prossimi campionati europei. Ma perché il tecnico azzurro ha escluso Kean?

Perchè Moise Kean è stato escluso

Nella giornata di ieri, 30 maggio 2021, Mancini ha diramato una lista preliminare dei convocati a Euro 2021.

Da 33 giocatori del ritiro in Sardegna, ne sono stati scelti 28. Il nome di Moise Kean, reduce da un’importante stagione al PSG, non è però tra questi. La scelta di Mancini è senza dubbio sorprendente. Il tecnico della Nazionale, quando ha potuto, ha sempre chiamato la punta ex Juventus, facendolo giocare anche come attaccante esterno.

Il ballottaggio con Politano e Bernardeschi

Mancini ha voluto premiare la costanza e l’impegno di altri giocatori.

La presenza in attacco di Immobile e Belotti era scontata e il ballottaggio davanti si giocava tra Kean, Raspadori e Politano. L’attaccante del Sassuolo si è aggregato all’Under 21 di Nicolato per gli Europei di categoria e Mancini ha sfruttato l’amichevole di venerdì sera contro San Marino per testare la forma degli altri due giocatori. A spuntarla è stato l’esterno del Napoli, autore di una doppietta contro il San Marino e di una stagione stellare.

Mancini punterà più sulla fantasia e la creatività dei suoi esterni che sull’esplosività di Kean. La duttilità di Politano e la sua capacità di cambiare la partita sono forse le motivazioni principali che hanno spinto il tecnico azzurro a puntare su di lui.

Il giovane attaccante ha perso la sfida anche con Federico Bernardeschi. L’esterno della Juventus, pur arrivando da una stagione non esaltante in maglia bianconera, ha sempre fatto parte del gruppo squadra azzurro. Lo spirito di sacrificio e la dedizione dell’ex Fiorentina hanno spinto Mancini a portarlo all’Europeo.

Forse quello che è mancato a Moise Kean è stata un po’ di voglia e di determinazione. Il giovane attaccante ha ancora una carriera molto lunga e tanta strada di fronte a sé. In questa stagione con il PSG ha dimostrato di poter giocare ad alti livelli e sicuramente la Nazionale avrà bisogno di lui in futuro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Eriksen mette un punto di domanda sul suo futuro

Euro 2021, chi vincerà la classifica capocannoniere: le quote

Leggi anche
Contents.media