Arrigo Sacchi: “Gli inglesi ci hanno copiato”

"Pensavano di giocare contro una formazione che sapesse solo difendere".

Sulle pagine della Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi è tornato a parlare del trionfo italiano agli Europei: “Vittoria con merito. li inglesi ci hanno copiato: hanno segnato il gol e poi tutti indietro a difendere, così come ancora oggi fanno la maggior parte delle nostre squadre fedeli a Rappan, che inventò il catenaccio nel secolo scorso.

Southgate forse pensava di giocare contro una formazione italiana che sapesse soltanto difendere e fare ripartenze”.

“Grazie a Mancini che ha dato alla Nazionale un gioco da protagonista in un momento assai difficile per il nostro calcio. Mi auguro che il capolavoro compiuto dall’Italia dia entusiasmo e incoraggi iniziative della Federazione e che sia un esempio per gli allenatori italiani a rinnovarsi e ad evolversi. Viviamo un momento complicato, Mancini, il suo staff e i suoi meravigliosi ragazzi ci hanno indicato la strada da percorrere per aumentare l’autostima, la personalità e l’ottimismo”.

“Questa Nazionale non è la più forte per valori tecnici, ma sicuramente lo è per valori etici e morali. Il loro stare in campo da protagonisti, la collaborazione e il gioco che li guida e li illumina ne hanno aumentato il coraggio, la conoscenza e la personalità. Grazie all’ideatore di tutto questo, Roberto, e ai suoi splendidi ragazzi” ha concluso Sacchi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Matteo Berrettini fa una promessa a Sergio Mattarella

Donnarumma: “Vi spiego perché non ho esultato dopo il rigore parato”

Leggi anche
Contents.media