Chiellini, il labiale prima dell’errore di Saka: il significato di Kiricocho

Prima soggioga il capitano della Spagna, poi fa sbagliare i rigori agli Inglesi. Chiellini è il nostro capitano ma anche il nostro sciamano lancia malocchi.

L’Italia si trova ai rigori davanti all’Inghilterra per la lotta del titolo UEFA Euro 2020. Siamo al tiro possibilmente decisivo per l’Italia, se Saka sbaglia, vinciamo noi. Tutti concentrati sulla palla, tanto da farci sfuggire Chiellini che, un attimo prima che Saka tirasse, pronuncia qualcosa.

Dopo attente analisi dei replay sono riusciti a decifrare cos’ha urlato Chiellini, dal suo labbiale avrebbe sprecato l’ultimo fiato per urlare Kiricocho!” a Saka.

Cosa significa Kiricocho

Per molti Kiricocho sembra non avere senso, o meglio essere un urlo a caso o che in realtà non si sia per niente capito il labbiale di Chiellini. Invece, per i gli attenti sudamericani, il replay di Chiellini ha svelato il labbiale corretto della parola gridata a Saka; per loro ha un significato ben preciso, arcaico ed oscuro.

C’è chi ora ironizza su Chiellini, dicendo che abbia poteri da sciamano. Prima, soggioga il capitano della Spagna Jordi Alba, distraendolo, confondendolo e convincendolo a tirare i rigori sotto la curva dell’Italia, poi esegue magie nere su Bukayo Saka per conquistarsi la coppa. Dunque, si il capitano degli azzurri, Giorgio Chiellini, è stato preso non per le sue qualità calcistiche e da leader ma bensì per le sue risorse soprannaturali e compiere malocchi agli avversasi.

Il potere di questo grido è noto solo ai veri conoscitori della storia del calcio e un anatema del genere non può essere sprecato a caso ma va utilizzato solo in un momento di vita o di morte. Giorgio così spreca il suo ultimo fiato durante la finale per dire Kiricocho, poi il resto è storia. Se questo abbia aiutato Saka a sbagliare o Donnarumma a parare, non si sa, ma di certo sappiamo gli italiani ora sono di nuovo campioni d’Europa dopo 53 anni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

David Goffin non andrà alle Olimpiadi

Costacurta: che regalo al Museo del Calcio!

Leggi anche
Contents.media