Francesco Flachi torna al calcio giocato

Le parole dell'ex Sampdoria: "Mi piace la competizione soprattutto con me stesso".

E’ arrivata l’ufficialità: Francesco Flachi torna in campo a 46 anni. L’ex goleador della Sampdoria ha firmato un contratto col Signa, società toscana d’Eccellenza.

“Quando uno sbaglia è giusto che paghi. Ora la mia squalifica è finita e questa possibilità nasce dal fatto che io già conoscevo la società del Signa.

Sono amici e si trovano a tre chilometri da Firenze, in particolare c’è grande amicizia col presidente Andrea Ballerini che a volte mi prende in giro e mi dice che non sono più buono a giocare. Beh, ora avrò occasione di dimostrare che posso ancora dire la mia” ha detto l’ex Sampdoria.

“Tra tre giorni inizia la preparazione. E’ chiaro che a 46 anni non avrò il ritmo dei 90 minuti, dovrò essere bravo a sfruttare i primi metri.

Diciamo che le corse come i ragazzi di 20 anni non le posso più fare. Però non voglio fare figuracce. Mi piace la competizione soprattutto con me stesso. Voglio essere utile alla squadra, posso dare qualcosa anche in termini d’esperienza e per motivare i compagni. Lavorare con Novellino? Intanto gli faccio un grande in bocca al lupo, poi se avrà bisogno di me verrò volentieri – ha detto a Tuttosport – . Per ora il problema è stato quello della squalifica.

Devo ancora prendere il patentino. Diciamo che i primi mesi dell’anno mi permetteranno di giocare ma anche di studiare per diventare allenatore” ha chiosato Flachi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vicenza, ecco Confente

Icardi non è preoccupato della tanta concorrenza

Leggi anche
Contents.media