Inter: il giudizio di Veron su Correa

"Può aiutare i nerazzurri a difendere lo scudetto".

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, Juan Sebastian Veron ha parlato del più che probabile trasferimento di Correa all’Inter: “Non so quanti soldi abbia speso, però so che Correa è un grande attaccante che può aiutare l’Inter a difendere lo scudetto e ad andare lontano in Champions.

Sono sicuro che farà bene con mister Inzaghi. E poi, cosa che non va mai trascurata, è un bravo ragazzo, uno che non alza mai la voce e sta tranquillo”.

“Quando è arrivato in Italia ne avevo parlato con lo staff della Samp, la sua prima squadra.

Poi, dopo una breve esperienza in Spagna, è sbarcato alla Lazio e sono stato felice perché è stata una delle mie squadre. E ora l’Inter, un’altra mia squadra. Quello che posso augurargli è di divertirsi come è capitato a me. L’Italia è la patria del calcio, lo dico sempre.

Se diventi un grande in Serie A, sarai un grande ovunque: nella Liga, nella Premier, in Bundesliga. L’Italia è l’università del pallone”.

“Premesso che, a meno che tu non abbia Maradona, nessuna squadra può basarsi soltanto su un singolo, penso che l’Inter abbia operato con saggezza sul mercato.

Dzeko è un centravanti che fa reparto da solo, si muove, favorisce gli inserimenti dei compagni. Correa è uno che ama giocare tra le linee nemiche, dialoga con i compagni, triangola, crossa. Certo, Lukaku è un fenomeno, non possiamo negarlo, però non vedo un peggioramento. E poi una squadra non è composta solo da attaccanti, ci sono anche i centrocampisti e i difensori, e quelli dell’Inter mi sembrano molto bravi, a cominciare da Barella. Dunque non ho dubbi: con Correa è un’Inter ancora più forte”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Lazio: ecco Toma Basic

Juventus, per il centrocampo torna di moda Witsel

Leggi anche
Contentsads.com