Ronaldo: “L’Inter resta comunque la favorita”

L'ex Fenomeno: "Peccato che Lukaku sia ritornato in Inghilterra, ma è difficile resistere quando i top club della Premier chiamano".

L’ex attaccante dell’Inter Ronaldo considera i nerazzurri ancora favoriti per il titolo: “Io sono interista, con l’Inter mantengo un rapporto speciale e vorrei che vincesse sempre. L’ultimo campionato è stato bellissimo, “abbiamo” interrotto la striscia vincente della Juventus, ce lo ricorderemo a lungo.

Peccato che Lukaku sia ritornato in Inghilterra, ma è difficile resistere quando i top club della Premier chiamano. Il Chelsea ha fatto valere tutto il suo potere finanziario”.

“Per me la grande favorita resta l’Inter campione in carica. Lukaku è andato via, però la squadra rimane forte ed equilibrata, ha preso Dzeko e ha concluso altri acquisti di peso, nel gruppo ci sono tanti giovani interessanti”, sono le parole alla Gazzetta dello Sport.

Sull’addio di Cristiano Ronaldo: “Quella tra Cristiano e la Juventus è stata una bella storia e ha portato benefici al calcio italiano, lo ha fatto riscoprire nel mondo, lo ha reso di nuovo competitivo ai massimi livelli. Un magnifico passaggio. Cristiano ha preferito partire, ma il discorso non cambia. La Juve si è indebolita? Ha perso Cristiano, però la squadra è forte lo stesso. Attenzione, la Juventus è sempre la Juventus… Per esempio hanno riportato a Torino Kean, che a me piace”.

L’ex Fenomeno dedica anche un pensiero a Ibrahimovic: “E’fortissimo, gli anni per lui non contano e non valgono. È una roccia, ha un fisico da trentenne, non da quarantenne, garantirà i soliti risultati perché sa gestirsi come un super professionista. È venuto a trovarmi quest’estate nella mia casa delle vacanze a Ibiza. Una giornata fantastica, ci siamo divertiti, abbiamo parlato tanto, di calcio e di altro. È arrivato con la sua famiglia, con i suoi figli molto bravi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Jorginho, smascherato il trucco dei suoi rigori: il centrocampista non ha più segreti

Cagliari, Grassi: “Impossibile dire di no”

Contentsads.com