Junior Messias lancia un messaggio ai giovani calciatori

"Non bisogna mai mollare, io ne sono l'esempio: al Milan a 30 anni".

Intervistato dai canali ufficiali del Milan, Junior Messias ha lanciato un messaggio ai giovani calciatori che coltivano il sogno di giocare tra i professionisti: “La cosa principale è studiare, poi credere nei sogni sacrificandosi. La vita non ti regala niente, ma devi crederci.

Se non ci credi, non ci arrivi. All’inizio è un no, ma se ti fermi al no non vai avanti. Non bisogna mai mollare. Non è mai tardi. Io sono al Milan a 30 anni, questo fa capire che tutto è possibile.

Io non ho mai pensato in alto, ma ho pensato a gradino dopo gradino. In Eccellenza pensavo di fare fatica, così come in Serie D. Quando pensi che non ce la farai, darai tutto, il doppio”.

“La cosa principale è studiare, poi credere nei sogni sacrificandosi.

La vita non ti regala niente, ma devi crederci. Se non ci credi, non ci arrivi. All’inizio è un no, ma se ti fermi al no non vai avanti. Non bisogna mai mollare. Non è mai tardi. Io sono al Milan a 30 anni, questo fa capire che tutto è possibile.

Io non ho mai pensato in alto, ma ho pensato a gradino dopo gradino. In Eccellenza pensavo di fare fatica, così come in Serie D. Quando pensi che non ce la farai, darai tutto, il doppio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mihajlovic: “La Ternana è stata la nostra sveglia”

Moto2, Gresini Racing: Salac e Zaccone per il 2022

Leggi anche
Contents.media