Chi è Kaio Jorge, il giovane talento della Juventus

Soprannominato in patria il "nuovo Ney", il ragazzo è destinato a far parlare molto di sé. Kaio Jorge, chi è la promessa brasiliana della Juventus.

Dal massimo campionato brasiliano alla Serie C italiana il passo è tutt’altro che scontato. Ne sa qualcosa il giovane attaccante brasiliano della Juventus, il quale è sceso in campo con la formazione under-23 in occasione della sfida con l’Albinoleffe, siglando, tra le altre cose, la rete del momentaneo pareggio.

L’ex Santos, ad ogni modo, sa che ad attenderlo ci sono ben altre sfide. Il suo destino, infatti, è quello di fare la storia del club bianconero. Poca pressione eh?

Chi è Kaio Jorge

Nato a Olinda (Brasile) il 24 gennaio del 2002, Kaio Jorge Pinto Ramos si distingue fin da subito per il suo incredibile talento, tanto che il padre – anch’esso un calciatore – comincia fin da subito a riprendere le incredibili giocate del figlio con il cellulare, pubblicando successivamente i video su YouTube.

All’età di appena 10 anni, Kaio fa il suo primo ed ultimo provino con il Santos, la sua squadra del cuore. Agli scout del club brasiliano bastarono soltanto 5 minuti (record) per capire l’incredibile potenziale del ragazzo, il quale fu subito aggregato alle formazioni giovanili. Nel giro di poco tempo, tuttavia, el “Menino de Ouro” – ovvero il ragazzo d’oro – ha già scavato un abisso tra sé ed i propri giovani compagni, tanto da meritarsi la chiamata in prima squadra ad appena 16 anni.

Ed a 16 anni, 8 mesi e 6 giorni Kaio Jorge troverà il proprio personale debutto con la maglia del Santos, diventando il sesto giocatore più giovane di sempre ad esordire con la prima squadra del club, dietro a gente del calibro di Coutinho e Pelé.

Le caratteristiche tecniche

In patria, Kaio Jorge è stato spesso accostato a Neymar, tanto che in più di una circostanza è stato soprannominato el “Nuevo Ney” – il nuovo Neymar. Il paragone, tuttavia, non sembra rendere conto di quelle che sono le reali doti del ragazzo, basandosi esclusivamente sul fatto che entrambi i talenti si sono messi in luce nel Santos.

Prendendo in considerazione le caratteristiche tecniche del “Ragazzo d’oro”, il giocatore a cui più si assomiglia è invece Roberto Firmino, la punta brasiliana che così bene sta facendo in quel di Liverpool. Sì, perché proprio come Firmino anche Kaio abbina ad una stazza da prima punta una visione da trequartista. Nonostante sia alto 182 cm, il ragazzo si distingue infatti per una notevole tecnica di base, così come testimoniano i molti dribbling andati a buon fine e le infinite giocate profuse ora ed ancora. Anche gli assist, infine, rientrano nel repertorio del nativo di Olinda: Morata e Dybala si tengano pronti.

Kaio Jorge, non solo calcio

Nonostante abbia soltanto 19 anni, Kaio dà l’impressione di essere un ragazzo estremamente maturo e con la testa sulle spalle. Gli innumerevoli sacrifici fatti dalla madre affinché un giorno potesse realizzare il suo sogno, infatti, hanno lasciato ben più di una traccia, così come testimoniano la sua umiltà e la sua eterna riconoscenza.

Fuori dal campo, el “Menino do Ouro” si interessa prevalentemente di macchine e di animali, così come è possibile arguire dai suoi profili social. La sua passione principale, da questo punto di vista, è l’equitazione. A Kaio piace andare veloce, il vento tra i capelli, i propri sogni davanti agli occhi. È solo questione di tempo: presto, molto presto, il peso offensivo della Juventus sarà affar suo.

Scritto da Andrea Crenna
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, l’agente di Lorenzo Lucca: “Deve continuare la sua crescita”

Biaggi: “A Misano serve un grande risultato”

Leggi anche
Contents.media