Ultimo giorno di mercato: tutti i nomi della nuova Juve

I bianconeri non solo sono riusciti ad allestire grandi colpi in entrata, ma hanno trovato il modo anche di piazzare qualche esubero che ha permesso di monetizzare i nuovi acquisti.

La Juventus è stata la regina indiscussa di questo calciomercato invernale. L’arrivo di Vlahovic in attacco, quello di Zakaria a centrocampo e l’acquisto di Gatti in prospettiva aumentano sensibilmente le speranze della vecchia signora di poter arrivare in Champions. I bianconeri non solo sono riusciti ad allestire grandi colpi in entrata, ma hanno trovato il modo anche di piazzare qualche esubero che ha permesso di monetizzare i nuovi acquisti. Kulusevski e Bentancur sono destinati alla corte di Conte a Londra, mentre Ramsey sembrerebbe aver trovato l’accordo in Scozia per accasarsi ai Rangers di Glasgow

In Entrata alla Juve: Vlahovic

L’acquisto del bomber serbo è senza dubbio il colpo di mercato più importante di questa sessione. Un acquisto che ha fatto discutere visti i 70 milioni investiti e i malumori dei tifosi viola, ma che sembra perfetto per colmare le lacune di questa Juve. Allegri finalmente trova il terminale offensivo che troppo spesso è mancato in questa stagione: il nuovo numero 7 sembra il profilo ideale da inserire nello scenario tattico dei bianconeri.

La duttilità e la freddezza del giovane talento classe 2000 saranno l’arma in più dei bianconeri per tentare l’assalto al quarto posto. La giovane stella, in questo momento, è il capocannoniere della Serie A: riuscirà a mantenere il primo posto o verrà superato da Ciro Immobile? Sul sito di www.Rabona.biz le quote vertono sul secondo visto l’adattamento necessario del serbo al nuovo stile di gioco: riuscirà Dusan a ribaltare il pronostico?

Zakaria bonus tuttofare per la Juventus

Il centrocampista svizzero non ha goduto della luce dei riflettori come Vlahovic, ma è un acquisto intelligente e soprattutto estremamente necessario. La Juve quest’anno non ha mai brillato in fase di costruzione e troppe volte i difensori sono stati costretti a far fronte agli attaccanti avversari senza alcun filtro di protezione a centrocampo.

Zakaria in Bundesliga ha ampiamente dimostrato di possedere le caratteristiche che possono permettere ai bianconeri di fare il salto di qualità sia in attacco che in difesa. L’ex-Borussia Monchegladbach è un calciatore versatile in grado di giocare sia in un centrocampo a due come mediano, che in uno schieramento a tre come mezz’ala.

Dalla serie B, Gatti

La Juve ha soffiato in extremis ai rivali del Torino il giovane Gatti ora in forze al Frosinone in Serie B. Il giovane difensore centrale resterà in Ciociaria fine a fine stagione. Considerando che è un ’98, questa operazione conferma la politica della dirigenza di allestire un progetto a medio-lungo termine che ha intenzione di investire sui giovani.

Consideriamo che Vlahovic è un 2000, Gatti un ’98 e Zakaria un ’96, la filosofia di Cherubini, direttore sportivo dei bianconeri, risulta molto chiara. La Juventus oltre a questi nuovi volti giovani in squadra ha già giocatori affermati ma anagraficamente piccoli come Chiesa (classe 1997), De Ligt (’99) e Kean (2000) che faranno parte del percorso pianificato dalla Juve.

In uscita dalla Juve: Bentancur

Il centrocampista Uruguayano è in procinto di sposare il progetto di Conte e Paratici al Tottenham. A Torino le cose ormai non andavano da un po’. Forse ingabbiato in un modulo e in uno stile di gioco inadatti alle sue qualità, l’ex numero 30 non rendeva più come agli inizi. Le qualità di Bentancur sono indiscutibili, ma è evidente che era arrivato il momento di cambiare aria. In un campionato fisico come la Premier, con un allenatore che punta tanto sull’intensità come Conte, potrebbe fare bene. La valutazione di circa 30 milioni sembra alta, ma considerando l’età e il potenziale non è poi così inadeguata.

Addio a Kulusevski

L’esterno svedese a Torino non è mai riuscito a replicare le prestazioni che si erano viste con il Parma. Allegri non l’ha mai considerata come una pedina cardine per il contesto tattico e così davanti ad un’offerta sostanziosa come quella degli Spurs, è difficile dire di no, nonostante un talento indiscutibile dalla sua parte.

Un calciatore tecnico e veloce come Kulusevski potrebbe fare bene in Inghilterra: analizzando anche lo stile di gioco di Conte che punta parecchio sul contropiede, ha tutte le carte in regola per potersi affermare.

Conferma per Ramsey

Il gallese era fuori rosa da parecchio e sotto l’ombra della mole non ha mai realmente inciso. In casa Juve era un esubero e visto lo stipendio esoso è un’operazione che lascia tutti contenti. Sembra che la Juve parteciperà comunque allo stipendio dell’ex-Arsenal, ma solo al 30%.

La sorpresa alla Juve: Nandez

Nonostante un mercato già sontuoso, potrebbe arrivare un ulteriore colpo last minute: Nandez in rottura con il Cagliari sembra in dirittura d’arrivo e sarebbe un altro acquisto fondamentale per il centrocampo bianconero.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’assenza di Djokovic spiana la strada a Nadal e Federer nei tornei del Grande Slam

Eriksen riparte dal Brentford: ufficiale la nuova avventura

Leggi anche
Contents.media