Contatto Ranocchia-Belotti: il discorso tra Guida e Var

Polemiche dopo Torino-Inter per il fallo da rigore di Ranocchia su Belotti: il discorso tra l'arbitro Guida e il Var Massa

Il weekend di campionato è ormai finito ma non si placano le polemiche a seguito dell’arbitraggio di Torino-Inter, gara valida per la 29esima giornata di Serie A. In modo particolare è il contatto da rigore tra Ranocchia e Belotti a far discutere, soprattutto per la decisione dell’arbitro Guida di non assegnare il penalty.

Fa rabbia ai tanti sportivi e appassionati di calcio, anche la mancata segnalazione del Var, il signor Massa, che non ha fatto cambiare decisione al fischietto neppure dopo un discorso di ben 57 secondi.

Ranocchia-Belotti, l’episodio

Come detto, la partita in questione è il posticipo domenicale della 29esima giornata tra Torino-Inter.

I Granata, in quel momento avanti di un gol, avrebbero avuto la possibilità di raddoppiare se solo il contatto tra il difensore nerazzurro Andrea Ranocchia e il bomber del Toro Andrea Belotti fosse stato fischiato.

A velocità normale l’arbitro Guida aveva fatto cenno di continuare avendo lui giudicato l’intervento del centrale dell’Inter regolare.

Le immagini successive, però, condannano la sua scelta. Nei replay andati in onda anche in diretta, i dubbi sull’episodio diventano nulli. Si trattava di fallo. Ranocchia, infatti, tocca sì il pallone ma solamente dopo aver “calciato” anche il piede dell’avversario.

Evidente errore che, di solito, implica l’intervento del Var. In questo caso, l’addetto al video, però, non è intervenuto. O meglio, lo ha fatto ma non come avrebbe dovuto…

Il discorso tra Guida e il Var

Nonostante le immagini apparissero chiare fin da subito, l’arbitro al Var, il signor Massa, non ha richiamato l’attenzione di Guida al fine di cambiare la sua decisione ed assegnare il rigore. Una situazione davvero strana che il Corriere della Sera ha spiegato con un discorso tra i due che lascia davvero tanti dubbi.

Da quanto si apprende, il fischietto sul campo e l’arbitro al Var avrebbero comunicato per circa un minuto. 57 secondi per la precisione. Il riassunto del loro confronto sarebbe stato solo uno: “Palla e poi piede“. Queste le parole di Massa all’arbitro Guida ripetute per ben tre volte.

Una visione dell’episodio davvero particolare visto che appare evidente l’esatto contrario. Ranocchia, infatti, colpisce in pieno il piede di Belotti e, solo successivamente, arriva a mettere lontano il pallone.

Arbitro e Var puniti

Se a caldo le reazioni dei diretti interessati erano state piuttosto forti, specie quelle di Belotti durante la partita e della società torinese nel dopo gara con mister Juric e il direttore sportivo Vagnati, lo stesso si può dire di quelle che saranno le conseguenze che questo errore avrà nei confronti dei direttori di gara.

Infatti, secondo le prime indiscrezioni, verranno presi dei provvedimenti per l’arbitro Guida e soprattutto per l’addetto al Var Massa, colpevoli di aver commesso un evidente sbaglio. Per loro è atteso un lungo stop dai campi. Non solo da quelli di Serie A.

Come già accaduto in passato, i fischietti saranno fermati per qualche tempo e poi verranno successivamente reintrodotti ad arbitrare, magari passando prima dalla Serie B e solo dopo tornando nel massimo campionato. Per loro si parla di circa un mese senza gare. 3 settimane per l’arbitro Guida e 4 per Massa, ritenuto maggiormente colpevole dell’errore in Torino-Inter.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il Chelsea rischia il fallimento: la situazione

Chi è Artem Dzyuba: carriera del centravanti della Russia

Leggi anche
Contents.media