Associazione Calcio Monza: la storia della squadra della famiglia Berlusconi guidata da Galliani

Dalla Serie C alla massima serie: ecco la storia del Monza dei Berlusconi tra fallimenti e successi

L’Associazione Calcio Monza, o semplicemente AC Monza, è la squadra di calcio dell’omonima città brianzola, al momento militante in Serie A. Questa squadra è stata rifondata in tempi molto recenti: nel 2015 dopo il fallimento della precedente società, venne alla luce la Società Sportiva Dilettantistica Monza 1912, acquistata poi nel 2018 da Silvio Berlusconi, che ne affidato le sorti al suo fidato amministratore delegato Adriano Galliani, monzese doc, e al fratello Paolo, presidente onorario.

La storia del Monza, dalla fondazione alla Serie A

Il Monza viene fondato per la prima volta nel 1912 grazie alla fusione di diverse squadre della città, che diedero vita al Monza Foot Ball Club che, partendo dalla Terza Categoria nel corso degli anni 20-30 diventa presto una società di una certa rilevanza, tanto che nel 1929 il Monza raggiunse i quarti di finale di Coppa Italia pur militando ancora in Terza divisione.

La promozione in Serie B arriverà solo nel 1951, e la categoria venne difesa per ben quindici anni. I primi veri successi del Monza arrivano negli anni ’70, giocando tre finali consecutive della Coppa Italia Serie C (vinte le prime due contro Lecce e Sorrento). Nel 1976 il Monza si lascia sfuggire il terzo successo consecutivo in Coppa Italia, vincendo però il Torneo Anglo-Italiano contro il Wimbledon FC. Nelle successive stagioni il Monza sfiorò per diverse volte la promozione in Serie A, che per ora rimarrà un sogno finendo addirittura per retrocedere in Serie C nel 1981.

Tra anni 80 e 90 il Monza colleziona altri successi tra seconda e terza serie, avviando anche una collaborazione con il Milan a partire dal 1997, ma dai Duemila in avanti non andrà oltre la Serie C, arrivando addirittura a fallire nella stagione 2014-15 dopo aver perso la finale di Coppa Italia Serie C contro la Salernitana.

Dal 2018 la società venne acquistata da Silvio Berlusconi e dalla prima stagione la squadra torna in Serie B dopo un’assenza durata la bellezza di 19 anni. Nella stagione 2020-21 il sogno Serie A si arresta ai playoff contro il Cittadella, ma nel 2021-22 ecco che, grazie alla vittoria in finale playoff contro il Pisa, l’obiettivo è stato raggiunto, ed il Monza nel 2022-23, la passata stagione, ha vissuto la sua prima esperienza in Serie A finendo undicesimo con 52 punti.

I giocatori nell’hall of fame del Monza

Sono diversi i giocatori del Monza che sono stati inseriti all’interno della Hall of fame della squadra. Essi sono tutti italiani salvo fatto per due, da considerare a tutti gli effetti dei campioni di livello internazionale.

  • Francesco Antonioli (1986-1988)
  • Evaristo Beccalossi (1985-1986)
  • Ariedo Braida (1975-1977)
  • Marco Branca (2000-2001)
  • Ruben Buriani (1974-1977)
  • Pierluigi Casiraghi (1985-1989)
  • Luciano Castellini (1965-1970)
  • Alessandro Costacurta (1986-1987)
  • Walter De Vecchi (1975-1978)
  • Luigi Di Biagio (1989-1992)
  • Patrice Evra (1999-2000)
  • Maurizio Ganz (1988-1989)
  • Jean François Gillet (1999-2000)
  • Daniele Massaro (1978-1981)
  • Aurelio Milani (1955-1957)
  • Paolo Monelli (1978-1981)
  • Emiliano Mondonico (1970-1971)
  • Giulio Nuciari (1988-1989)
  • Davide Pinato (1983-1988)
  • Felice Pulici (1977-1978)
  • Anselmo Robbiati (1987-1993/2004-2005)
  • Fulvio Saini (1980-1998)
  • Claudio Sala (1965-1967)
  • Patrizio Sala (1973-1975)
  • Giovanni Stroppa (1987-1989)
  • Carlo Tagnin (1954-1957)
  • Giuliano Terraneo (1974-1977)
  • Marco Zaffaroni (2004-2008
Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Gabri Vega, ruolo e caratteristiche del nuovo acquisto del Napoli

Unione Sportiva Lecce: la storia della squadra pugliese, quando ha giocato l’ultima volta in Serie A

Contentsads.com